Questo sito si serve dei cookie tecnici di Google per l'erogazione dei servizi e ospita cookie di profilazione di terze parti, utilizzati per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Cliccando su "OK" o proseguendo nella navigazione si acconsente tacitamente al loro uso.
Informativa estesa

Cookie Policy
Uso dei cookie

Il "Sito" (www.vincenzocaputo.com) utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di www.vincenzocaputo.com. Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente. Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.

Analizzandoli in maniera particolareggiata i nostri cookie permettono di:

  • memorizzare le preferenze inserite;
  • evitare di reinserire le stesse informazioni più volte durante la visita quali ad esempio nome utente e password;
  • analizzare l’utilizzo dei servizi e dei contenuti forniti da www.vincenzocaputo.com per ottimizzarne l’esperienza di navigazione e i servizi offerti.
Tipologie di Cookie
Cookie tecnici

Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione:

  • persistenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata
  • di sessione: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso

Questi cookie, inviati sempre dal nostro dominio, sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser (inficiando così la visualizzazione delle pagine del sito).

Cookie analitici

I cookie in questa categoria vengono utilizzati per collezionare informazioni sull’uso del sito. www.vincenzocaputo.com userà queste informazioni in merito ad analisi statistiche anonime al fine di migliorare l’utilizzo del Sito e per rendere i contenuti più interessanti e attinenti ai desideri dell’utenza. Questa tipologia di cookie raccoglie dati in forma anonima sull’attività dell’utenza e su come è arrivata sul Sito. I cookie analitici sono inviati dal Sito Stesso o da domini di terze parti.

Cookie di analisi di servizi di terze parti

Questi cookie sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookie sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software per generare le mappe e ulteriori software che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

Cookie di profilazione

Sono quei cookie necessari a creare profili utenti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente all’interno delle pagine del Sito.

www.vincenzocaputo.com, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookie tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Per tutte le altre tipologie di cookie il consenso può essere espresso dall’Utente con una o più di una delle seguenti modalità:

  • Mediante specifiche configurazioni del browser utilizzato o dei relativi programmi informatici utilizzati per navigare le pagine che compongono il Sito.
  • Mediante modifica delle impostazioni nell’uso dei servizi di terze parti

Entrambe queste soluzioni potrebbero impedire all’utente di utilizzare o visualizzare parti del Sito.

Siti Web e servizi di terze parti

Il Sito potrebbe contenere collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy che può essere diverse da quella adottata da www.vincenzocaputo.com e che che quindi non risponde di questi siti.

Ultimo aggiornamento 8 marzo 2016

<Come disabilitare i cookie mediante configurazione del browser

Se desideri approfondire le modalità con cui il tuo browser memorizza i cookies durante la tua navigazione, ti invitiamo a seguire questi link sui siti dei rispettivi fornitori.

Mozilla Firefox https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie
Google Chrome https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
Internet Explorer http://windows.microsoft.com/it-it/windows-vista/block-or-allow-cookies
Safari 6/7 Mavericks https://support.apple.com/kb/Pstrong7191?viewlocale=it_IT&locale=it_IT
Safari 8 Yosemite https://support.apple.com/kb/Pstrong9214?viewlocale=it_IT&locale=it_IT
Safari su iPhone, iPad, o iPod touch https://support.apple.com/it-it/HT201265

Nel caso in cui il tuo browser non sia presente all'interno di questo elenco puoi richiedere maggiori informazioni inviando una email all'indirizzo info@nibirumail.com. Provvederemo a fornirti le informazioni necessarie per una navigazione anonima e sicura.

Questa pagina è stata generata ed è ospitata sul portale nibirumail.com - Il contenuto di questa pagina è stato generato 08 marzo 2016 attraverso il servizio Cookie Policy Generator. Il marchio Nibirumail e le aziende ad esso collegate non sono responsabili per informazioni erronee o non più aggiornate. Se desideri ricevere una versione aggiornata di questi contenuti contatta il proprietario di dalla pagina precedente.

OK

di Luigi Duchi

Raspberry

Come trasformare un Raspberry in una retro-console con Retropie

Data: 16 aprile 2019

Chi come me è nato negli anni 80 non potrà non ricordare le file infinite davanti ai videogame nei bar, pronti a spendere fino all'ultima moneta da 200 lire (in seguito diventata da 500). Se "disgraziatamente" finivi Street Fighter 2 con una sola moneta eri l'eroe del quartiere per tutta la settimana......ahhhhhhh che tempi!

... e quando finalmente era il tuo turno, arrivava quello più grande che, con una spallata, ti allontanava e farfugliava qualcosa del tipo:"bgcadfngvzlcnfgy, gioco io!" ...la dura legge del rispetto dei più grandi, oggi dimenticata ehheheehehe.

Indubbiamente il mondo videoludico si è evoluto con grafiche spettacolari, giochi online, ecc... ma la magia che portavano quei grandi "cassoni di legno" nessun gioco moderno, nonostante la tecnologia avanzatissima, è stato in grado di riportare.

Intanto tempi volavano velocemente e piano piano i giochi da bar andavano scomparendo fino ad estinguersi completamente...

Si sa, le cose belle si dimenticano facilmente e ovviamente nessuno si sognerebbe di mettere centinaia di cabinati in casa per poter rigiocare alle vecchie glorie dei games....

Oggi parleremo proprio di questo: come poter ritrovare tra le nostre mura domestiche quella magia che solo i vecchi videogiochi potevano portare?

Nel nostro Blog abbiamo parlato spesso di Raspberry, utilizzandolo per la Domotica  e per altri progetti, oggi vedremo come utilizzarlo per portare di nuovo alla luce le vecchie glorie da sala giochi!

Parleremo di RETROPIE

Retropie non è altro che una distribuzione Linux che permette di emulare le vecchie console e piattaforme permettendo di giocare ai relativi giochi.

Si potrebbe installare manualmente su qualsiasi macchina Linux, ma la via più semplice è quella di installare un'immagine basata su Raspbian con all'interno direttamente Retropie.

Retropie  si può installare su tutti i Raspberry esistenti, anche se, ovviamente, gira meglio sui più recenti 3B e 3B+, faremo l'elenco della spesa proprio basandosi su questi dispositivi:

Andiamo quindi a vedere cosa ci servirà per questo progetto:

Se non volete comprare gli accessori separati ci sono dei kit che includono praticamente tutto vedi ad esempio questo https://amzn.to/2UkQLe7

 Inutile dire che vista la fortissima diffusione di Retropie si trovano in vendita case molto divertenti che ricordano le vecchie console, potrete acquistarli nei link sotto le immagini:

Questo lo potrete acquistare https://amzn.to/2vdhdMh

Questo lo potrete acquistare https://amzn.to/2XgZujm

Questo lo potrete acquistare https://amzn.to/2v7GOq1

Ma passiamo adesso alla parte operativa del lavoro.

Installazione di Retropie

Ci sono due versioni di retropie:

La versione per p2.p3 e p3b+ che potrete scaricare QUI (noi useremo questa versione) e la versione per Raspberry più vecchi o comunque meno performanti che potrete scaricare QUI

Fate molta attenzione a scaricare la versione in funzione del dispositivo in vostro possesso.

Una volta che avrete scaricato Retropie non dovrete far altro che decomprimerlo con uno dei classici programmi di decompattazione, come ad esempio 7-Zip o winzip, in ambiente windows oppure, se siete in ambiente MAC, potrete usare UnRarX o Stufflt Expander.

Una volta decompattato noterete un file con estensione .img

Questo file rappresenta l'immagine da caricare sulla microSD da inserire successivamente nel Raspberry.

Come scrivere la SD per installare RETROPIE?

Per Windows puoi usare Win32DiskImager

per Mac  e Linux potrete usare balenaEtcher (quello che usero io in questa guida)

Per Linux vi basterà usare il comando dd o Unetbootin

Aprite il vostro programma, nel mio caso balenaetcher (ma funzionano tutti con la stessa modalità)

cliccando su Select image andate a cercare il vostro file .img precedentemente decompattato.

Dopodichè dovrete selezionare la microSD (che dovete precedentemente aver collegato al vostro computer e formattata in FAT32).

Infine cliccate su flash e attendete la fine della procedura.

Al termine la vostra microSD avrà il sistema Retropie al suo interno e sarà pronta per essere inserita dentro il Raspberry.

Connettete il vostro Raspberry ad un monitor (o una tv tramite HDMI)

Connettete il cavo di rete o se preferite tramite WiFi (vedremo dopo come fare).

Accendete il Raspberry.

CONFIGURIAMO RETROPIE

Al primo avvio, il tuo file system si espanderà in automatico, e sarai accolto dalle seguenti schermate che ti aiuteranno a configurare i controlli per entrambi gli emulatori: EmulationStation e RetroArch.

collegando tramite usb un controller e cliccando un pulsante, entrerete nella configurazione di quest'ultimo.

selezionate i relativi tasti come richiesto dalla lista

utilizzate i seguenti esempi per i vari controller:

una volta registrati i comandi il vostro Raspberry è pronto per essere utilizzato.

Attiviamo il WiFi e il protocollo ssh

per attivare il WiFi sarà necessario operare direttamente dalla schermata della configurazione di Retropie

Cliccando sulla voce WiFi si accederà a questa pagina 

Cliccando su Connect to wifi network potrete selezionare la vostra rete WiFi e una volta inserita la password sarete connessi.

Attivate anche il protocollo ssh (anche se io vi consiglio di usare il protocollo Samba come vedremo dopo), per farlo seguite i seguenti passaggi e infine riavviate il Raspberry:

dal menu Retropie >> raspi config >> interfacing options >> SSH >> Enable >> reboot (riavvia)

la user di default è pi e la pass raspberry

Connettersi e trasferire file con Samba

Se usi Windows digita retropie come nell'esempio, oppure puoi scrivere l’indirizzo IP del tuo Raspberry

se invece usate un MacOS, sarà necessario aprire il Finder, selezionare il menu “vai” e “connetti al server“. Digitare smb://retropie e cliccare “Connetti” selezionando come ospite.

oppure semplicemente cliccando sull'icona dell'hd selezionando il vostro Raspberry sulle unità di rete

nella cartella rom divisi per emulatore potrete inserire le vostre ROM per i vari giochi.

Alcune rom necessitano di un bios apposito per funzionare.

Alcuni bios andranno nella cartella denominata appunto bios all'interno della cartella dell'emulatore prescelto, altri andranno nella cartella ROM dentro la cartella del rispettivo emulatore.

Ovviamente questa guida è da ritenersi a solo uso didattico, non potrete utilizzare ROM protette da licenza a meno che non siate in possesso della copia originale del gioco, altrimenti rischiate di incappare in un illecito per violazione del copyright. Se vorrete comunque reperirle, fate una ricerca sul web qualcosa dovrebbe venir fuori ;-)

Dopo aver effettuato queste configurazioni, guardate il video qui di seguito per scoprire il risultato! ;)

Raspberry
RetroPie

Seguimi su Youtube

Seguimi su Youtube

16,900 iscritti

Seguimi su Facebook

Seguimi su Facebook

2,700 iscritti

Seguimi su Youtube

Seguimi su Telegram

937 iscritti

Seguimi su Youtube

Seguimi via RSS

Categorie
Domotica
150 articoli
L'angolo dei lettori
18 articoli
Audio-Video
17 articoli
Info
16 articoli
Auto-Moto
13 articoli
Promo
12 articoli
Post piu letti
Funzionamento Relè eMylo come deviatore
Riprogrammare Sonoff Smart Switch Basic con Firmware Tasmota
Come integrare Sonoff switch in Home Assistant tramite IFTTT
Autoradio Android ATOTO A61721P - La Prova
Tutti pazzi per Shelly - la nostra prova dello Shelly 1

Supportami