Aggiornamento Home Assistant release 0.117

Aggiornamento Home Assistant release 0.117

di Antonio Mario Longo

29 Ottobre 2020

Aggiornamenti Home Assistant

Antonio Mario Longo

Home Assistant Core si aggiorna finalmente alla release 0.117, una release ricca di grandi novità e piccoli miglioramenti.

Facciamo una piccola premessa.

La community di Home Assistant sta crescendo in maniera esponenziale, tanto che Nabu Casa ha assunto Stefan Agner, uno degli sviluppatori di Home Assistant espressamente per il progetto di Home Assistant, avvenimento molto positivo per chi utilizza Nabu Casa per accedere da remoto ad Home Assistant, invece che Duck Dns o altri servizi del genere.

Vediamo ora, nel dettaglio cosa porta questa versione in aggiunta alla precedente:

Quick Bar

Ora è possibile cercare le entità e i comandi direttamente dal front-end di Home Assistant , vi basterà premere sulla tastiera la lettera E per le entità e la lettera C per i comandi

La Quick Bar è simile al riquadro dei comandi che si utilizza in Visual Studio Code. Infatti i developers hanno persino copiato l'algoritmo dei filtri da Visual Studio Code, in modo tale da velocizzare il tutto.

Per ora i comandi sono limitati al ricaricamento dei file yaml, e al riavvio di Home Assistant, ma ben presto ci saranno altre novità. 

Quick-Bar Home Assistant 0.117 command keyboard e c

Lo stesso vale per le scorciatoie da tastiera; il piano è quello di aggiungerne altri in modo da poter eseguire rapidamente azioni e navigare in Home Assistant da qualsiasi luogo con un paio di pressioni di tasti!

HEADER COMPATTA

Con questa modifica, è stato sostituito il titolo della Dasboard, con le schede che erano mostrate sotto, questo per ridurre lo spazio delle schede, lasciando la manegevolezza delle stesse inalterata.

EDITOR DI SCRIPT E AUTOMAZIONI

E' stata aggiunta la possibilità di modificare un'intera automazione o script nell'interfaccia utente con YAML, con la possibilità di condividere le automazioni tramite il pulsante copia appositamente aggiunto.

Yaml editor

INTEGRAZIONE XBOX

Ora la Xbox è finalmente integrabile in Home Assistant, infatti è possibile comandarla da remoto e aggiunge anche molte funzionalità

AGGIUNTI CONTATORE E TIMER NELL'INTERFACCIA UTENTE

Come indicato dal titoletto, è stata aggiunta questa funzione carina, gestibile nell'interfaccia utente.

Counter timer Home Assistant

SUPPORTO NATIVO PER I MODELLI DI TEMPLATE (beta)

Questa versione aggiunge, infatti, il supporto per i template Python nativi. Quindi ora, i template possono essere creati o possono restituire un numero. Per questa versione i tipi di template sono in funzione beta con attivazione, ma diventerà impostazione predefinita nelle prossime versioni.

Questa funzione dovrebbe essere compatibile, con tutti i modelli pre-esistenti in Home Assistant previa abilitazione e ovviamente, se ci sono problemi date una sbirciatina alla sezione breaking change di Home Assistant.

ALTRE MODIFICHE

  • Si inizia a vedere qualche integrazione per i dispositivi Google Nest. Il tutto è ancora in fase di sviluppo, infatti non troverete il termostato che sarà presente dalle prossime release.
  • Ora è possibile salvare le automazioni gli script e le scene con i comandi: {codev2:4180}
  • E' stata aggiunta la possibilità di rimuovere tutte le notifiche contemporaneamente, e il riquadro notifiche verrà chiuso, con la chiusura dell'ultima notifica.
  • Migliorata la compatibilità tra Home Assistant e vecchi dispositivi
  • Ora è possibile ricercare oltre all'ID anche il nome dell'entità nella selezione delle stesse.
  • Aggiunta la possibilità di visualizzazione dei nodi OZW direttamente dall'interfaccia utente.
  • Aggiunto il voltaggio, il fattore potenza e il sensore energetico per i dispositivi Shelly che lo supportano.
  • I Media Player ora sono stati dotati del servizio repeat_set, che consente di cambiare la modalità di ripetizione. I dispositivi SONOS sono i pionieri di questa nova modalità
  • Aggiunto il supporto per la riproduzione di URI Spotify con l'integrazione SONOS
  • Con l'integrazione di WLED è stata aggiunta la tavolozza dei colori
  • Ora è possibile monitorare lo stato della batteria per i dispositivi devolo Home Control
  • Aggiunti sensori di tendenza metereologica con l'integrazione Netatmo
  • I dispositivi Chromecast, ora possono riprodurre i file multimediali presenti in Plex usando il servizio play_media
  • Il browser multimediale ora supporta l'integrazione di SqueezeBox e Volumio

Nuove Integrazioni

Vediamo le integrazioni, racchiuse in questa release:

Nuove Piattaforme

Le seguenti integrazioni supportano le piattaforme:

  • Deconz ora supporta piattaforme per il blocco e per i ventilatori.
  • SimpliSafe è stato arricchito di nuovi sensori
  • TTS (il servizio di speaking) è stato ora configurato per le notifiche

Integrazioni configurabili dall'interfaccia Utente

  • RFXtrx
  • UpCloud
  • Cloudflare

Cambiamenti significativi 

  • Cast: E' stata rimossa l'opzione host configurando i media player con la specifica piattaforma.
  • Cloudflare: Ora è disponibile esclusivamente solo con interfaccia utente, ciò significa che non è possibile configurarla in maniera testuale con YAML. Quindi le configurazioni testuali, non sono caricate poiché ora il sistema usa come metodo di autenticazione i Token API.
  • Elkm1: l'attributo bypassed è stato rimosso dai sensori di zona, e lo stato bypassed può essere determinato con l'attributo logical_status che avrà il valore bypassed di una determinata zona. La configurazione automatica configura ora solo gli elementi a cui è associato un nome o una descrizione
  • MQTT: Mqtt discovery , adesso è abilitato di default
  • Netatmo: I sensori per i valori della batteria e la rappresentazione delle stringhe sono stati eliminati
  • Template Auto Aggiornanti: L' attributo entity_id è stato rimosso dai template, poiché adesso sono in grado di trovare tutte le entità di riferimento automaticamente. Questa rimozione introduce un problema per il quale i modelli che utilizzano l'ora corrente non possono più utilizzare entity_id: sensor.time per effettuare gli aggiornamenti periodici. Infatti per chi usava questo tipo di funzione si provvederà negli aggiornamenti futuri a creare una funzione di aggiornamento automatico basato sul tempo. Quindi non è più necessario far riferimento a sensor.time o sensor.date quando nei template sono presenti le seguenti voci: now() e utcnow ()
  • UpCloud: l'integrazione è ora configurabile con Interfaccia Utente. La configurazione testuale con YAML verrà comunque importata automaticamente, ma dovrà essere rimossa nelle prossime Release.

Consiglio Vivamente di non aggiornare, perchè il sistema parte, ma ci sono dei ritardi nel riavvio di Home Assistant e soprattutto dei leggeri picchi di aumento di percentuali per CPU e RAM, i quali indicano che ci saranno versioni meglio ottimizzate in futuro.

Produrre e aggiornare contenuti su vincenzocaputo.com richiede molto tempo e lavoro. Se il contenuto che hai appena letto è di tuo gradimento e vuoi supportarmi, clicca uno dei link qui sotto per fare una donazione.

Antonio Mario Longo

Antonio Mario Longo

Nato a Foggia nel Settembre 1984 perito elettrotecnico di sistemi e automazione, lavoro nel settore aereonautico su macchine a controllo numerico per la produzione di particolari in fibra di carbonio, appassionato di informatica (nata dai primi 8086) e automatismi per le nuove case del futuro.

Disqus loading...