ATOTO A6 pro A6Y2721PR-G - la nostra prova

ATOTO A6 pro A6Y2721PR-G - la nostra prova

di Luigi Duchi

24 Ottobre 2018

Auto-Moto

Luigi Duchi

 Come ben sapete sono appassionato a 360 gradi di tecnologia, oggi dunque mi discosterò dai consueti argomenti che siste abituati a leggere sui miei articoli e mi cimenterò nello smontare il cruscotto della mia FIAT 500 per installare l'ultimo fantastico autoradio ATOTO.

ATOTO A6 pro A6Y2721PR-G - la nostra prova

come potete osservare dall'immagine qui sopra oggi parleremo appunto dell'autoradio ATOTO A6 Pro, il top di gamma di questa azienda. Il modello esatto è A6Y2721PR-G ed è acquistabile al seguente link di Amazon:

https://amzn.to/2ODOsoa codice sconto del 10%: ATOTOFV1 (valido fino al 5 Novembre 2018)

Vi dico subito che per i tasti al volante (nel caso la vostra auto ne sia già provvista) avrete bisogno di acquistare un ulteriore interfaccia. Di seguito il link a quella che ho usato io che è adatta a FIAT 500. Naturalmente dovrete acquistare quella compatibile con la vostra auto.

https://amzn.to/2OBMrJi 

ATOTO A6 pro A6Y2721PR-G - la nostra prova

Questo dispositivo doppio Din possiede un display da 7 pollici IPS con una risoluzione 1024x600 con un angolo di visione molto elevato che consente di vederlo chiaramente da ogni angolazione e una luminosità di 1000cd/m2, la luminosità dello schermo e' ovviamente regolabile manualmente ma anche settabile in maniera automatica in base all'accensione o spegnimento dei fari dell'autovettura.

il nostro dispositivo ha un cuore piuttosto potente con una CPU quad-core 1.5Ghz MTK 8127A Soc-based accompagnata da una GPU Mali-450 MP4 ARM per la gestione della grafica.

La memoria interna del dispositivo è di 32GB in abbinamento a 2GB di RAM, quest'ultima anche se sulla carta non abbondandissima, permette comunque un funzionamento fluido del dispositivo senza impuntamenti a patto di non caricarlo eccessivamente con applicazioni in background.

ATOTO A6 pro A6Y2721PR-G - la nostra prova

il sistema operativo scelto per questo dispositivo e' Android nella versioned 6.0 (Marshmallow) personalizzato da Atoto per adattarlo alla modalità autoradio. Preinstallate troverete le app principali integrabili a piacimento tramite il Google PLAYSTORE presente sul dispositivo. Sarà infatti necessario configurarlo con il vostro account Google, al primo avvio, per poter accedere appunto ai classici servizi di Big G.

All'interno dell'autoradio troviamo un Amplificatore BTL Max 4 * 49W integrato con RMS 4 * 29W (Vcc = 14,4 v, THD = 10%); detto amplificatore può pilotare altoparlanti da 2 Ω - 8 Ω. Devo dire di essere rimasto piacevolmente soddisfatto nella mia prova d'ascolto, pur conservando i diffusori acustici di serie (che su una fiat 500 di base non sono di ottima qualità). Di sicuro questo Atoto le sfrutta al massimo delle loro potenzialità. Il dispositivo ha comunque l'uscita per due eventuali amplificatori e possiede anche l'uscita per il subwoofer.

Ovviamente integra anche un sintonizzatore radio FM/AM con funzione di RDS (nome della stazione visualizzato se disponibile), oltre ad avere la possibilità di essere collegato ad un ricevitore USB Dab +.

Una cosa molto molto interessante, che credo di non aver visto su altri dispositivi, è la doppia connessione Bluetooth: la prima in versione 5.0, compatibile per la trasmissione in streaming musicale con il protocollo Qualcomm Bluetooth 5.0 w / aptX e supporto a HFP/HSP/A2DP/AVRCP/PBAP (solo con i dispositivi compatibili, il mio Samsung s8 plus ad esempio lo è e devo dire che la qualità del contenuto audio è veramente notevole). La seconda connessione 4.0 è una connessione di servizio che ci servirà per connettere eventualmente un obd2, utilizzarla per trasmissione di file o per esempio, connettere un gamepad per i piu piccoli per giocare con i vari giochi presenti sul Playstore. La prima connessione bluetooth è anche quella designata per l'accoppiamento con il nostro smartphone. Sarà possibile infatti accoppiarlo per le chiamate sincronizzando i nostri contatti e sfruttarlo per le chiamate vivavoce. In aggiunta abbiamo anche un microfono esterno opzionale ma devo dire che già il microfono integrato permette (a detta di chi ha ricevuto delle chiamate da me) una conversazione chiara e senza interferenze. Decisamente meglio del sistema Blue&Me presente di serie nella mia macchina.

In dotazione troveremo anche due antenne. Una serve per estendere la ricezione del segnale wifi del nostro autoradio, che supporta sia le reti 2,4 GHz sia quelle 5GHz, quindi sarà possibile sfruttare il tethering del nostro telefono o connetterlo ad un modem portatile 4g, oltre che connettere un eventuale chiavetta 4g usb ad una delle porte disponibili (una usb direttamente nel retro del dispositivo o due usb tramite prolunghe posizionabili dove meglio crediamo all'interno dell'abitacolo). L'altra antenna non è altro che il ricevitore per il GPS. Preinstallato troveremo Google Maps ma tramite il Play Store si potranno scaricare vari software offline che funzionano anche senza connessione dati attiva.

Sarà anche possibile fare il casting dello schermo del telefono tramite l'app Easy-connect preinstallata. Il funzionamento è assicurato con i più recenti dispositivi iOS 11.3 e Android 8.0.2. Per Android è disponibil si l'opzione di connessione USB che WiFi (l'opzione Wi-Fi è disponibile solo per Android 7.1 o versioni successive), per iOS solo USB (Car-play).

ATOTO A6 pro A6Y2721PR-G - la nostra prova

La feature che differenzia questo top di gamma dagli altri modelli della famiglia è il rilevatore di gesti. Tramite questa funzione l'autoradio sarà in grado di riconoscere le gestualità fatte con le mani davanti al sensore posizionato sulla parte sinistra dello schermo. Sarà possibile assegnare una determinata funzione per ognuno dei 7 gesti programmabili. Ad esmpio sarà possibile rispondere ad una chiamata oppure aumentare o diminuire il volume o eventualmente passare al brano successivo senza distrarsi durante la guida semplicemente muovendo le mani.

L'autoradio, mediante un kit opzionale non incluso, (ognuno dovrà acquistare quello specifico per la propria auto) riconoscerà i comandi al volante dell'auto; sarà possibile assegnare ad ogni pulsante sul volante la funzione che preferite. Per le autovetture non dotate di comandi al volante ATOTO mette a disposizione un accessorio da posizionare sul volante con i comandi più comuni per comandare l'autoradio.

ATOTO A6 pro A6Y2721PR-G - la nostra prova

Mediante le porte usb, oltre che caricare dei dispositivi (500 mA), sarà possibile connettere pendrive o dischi (SSD o HDD) che verranno visualizzati nel FILE EXPLORER installato di default, opzione che sarà possibile utilizzare anche per il lettore di schede SD presente sul frontale.

Il dispositivo si avvia in automatico all'accensione dell'autovettura con la velocità fulminea di 2 secondi. Il dispositivo rimane infatti in una sorta di ibernazione nel periodo in cui l'autovettura è spenta. Nel caso in cui l'autovettura rimanga ferma per un periodo elevato l'utoradio in automatico si spegnerà per non scaricare del tutto la batteria dell'auto.

Il dispositivo è dotato di 2 ingressi video, ciò ci permetterà di collegare una camera per la retrovisione e/o una a registrazione continua posizionarta sul parabrezza della auto.

ATOTO A6 pro A6Y2721PR-G - la nostra prova

Ci troviamo a tutti gli effetti di fronte ad un dispositivo dalle molteplici funzioni, espandibile inoltre con una serie di accessori presenti sul sito ufficiale ATOTO che potrete visitare QUI

La recensione non finisce qui, infatti ATOTO ci ha dato la possibilità di provare anche un prodotto decisamente interessante sia per gli utenti Android, ma soprattutto per gli utenti Apple; si tratta di un dongle usb precisamente il modello ATOTO AC-CPAA48.

ATOTO A6 pro A6Y2721PR-G - la nostra prova

Questo dispositivo si collega ad una delle porte usb del dispositivo, mentre dall'altro capo si potrà connettrere, tramite cavo USB, uno smartphone Android o Apple trasformando l'autoradio in ANDROID AUTOCARPLAY Apple.

il dongle è acquistabile al seguente link Amazon

https://amzn.to/2PQW83c

Per farlo funzionare sarà necessario come prima cosa scaricare ed installare l'app AUTOKIT sul nostro stereo. l'app non è disponibile sul play store, ma la potrete scaricare attraverso il browser del vostro autoradio cliccando QUI. Per installarla dovrete attivare sulle impostazioni dell'autoradio, alla voce sicurezza, l'installazione delle app da origini sconosciute. Dopo averla installata aprite l'app e aggiornatela se necessario facendo tap sull'apposito pulsante. 

CONNESSIONE CON ANDROID

Per prima cosa dovrete scaricare sul vostro dispositivo Android l'applicazione Android Auto.

Successivamente dovrete accedere al menù sviluppatore; se non lo trovatre nelle impostazioni di Android, sarà sufficiente cliccare 8 volte sulla voce VERSIONE BUILD per sbloccarlo.

Aprite il menù sviluppatore e attivate lo switch su ON alla voce debug usb.

Aprite l'app Autokit sull'autoradio e successivamente collegate il vostro telefono tramite cavo al dongle ATOTO. In automatico vedrete comparire l'interfaccia android auto sul vostro autoradio.

CONNESSIONE CON IPHONE

Vi basterà connetter l'Iphone tramite il cavo di ricarica al dongle usb, ma non prima di aver aperto l'applicazione Autokit sull'autoradio.

Come al solito vi lascio al video di fine articolo dove potete osservare il dispositivo Atoto in azione. Buona visione!

Produrre e aggiornare contenuti su vincenzocaputo.com richiede molto tempo e lavoro. Se il contenuto che hai appena letto è di tuo gradimento e vuoi supportarmi, clicca uno dei link qui sotto per fare una donazione.

Luigi Duchi

Luigi Duchi

Nato a Grosseto il 24 Dicembre 1982 perito elettrotecnico che lavora nel mondo della domotica e installazione di impianti elettrici, impianti di allarmi, videosorveglianza e automazioni in genere. Appassionato da sempre di tecnologia e aperto alla conoscenza di nuove soluzioni.

Disqus loading...