Shelly e IFTTT - con Shelly Cloud API access il supporto è completo!

Shelly e IFTTT - con Shelly Cloud API access il supporto è completo!

di Vincenzo Caputo

14 Aprile 2020

Guide

Vincenzo Caputo

Qualche mese fa abbiamo proposto una simpatica comparativa tra il Sonoff MINI e lo Shelly 1, due dispositivi molto simili tra di loro, prodotti da due diverse aziende che si contendono il mercato della domotica a basso costo.

Per chi si fosse perso quell'articolo (e relativo video) qui di seguito vi lascio il link per andare a sbirciare com'è andata.

SHELLY 1 VS SONOFF MINI... Civil War! ... o SMART Home War?

Ho ricordato quell'articolo perchè, tra i vari punti assegnati all'una o all'altra parte, è venuto fuori proprio il supporto ad IFTTT, il famoso servizio WEB di comunicazione tra dispositivi IoT (https://ifttt.com/).

Il punto era stato assegnato, in occasione di quell'articolo, al Sonoff MINI perchè i dispositivi della famiglia Shelly non supportano ufficialmente IFTTT (ola sugli spalti per la tifoseria Sonoff!).

Neanche il tempo di gioire che è arrivato il nostro articolo dove abbiamo mostrato come in realtà, con un aggiornamento all'app Shelly Cloud, i dispositivi di casa ALLTERCO abbiano ricevuto la possibilità di visitare un URL a piacimento al verificarsi di un evento sul dispositivo stesso.

Questo ha aperto ad un mezzo supporto ad IFTTT tramite il servizio WebHooks.

Qui di seguito quell'articolo:

Shelly e IFTTT - Si può? Scopri come fare con questa guida!

Ma perchè ho parlato di mezzo supporto?

Vi riporto le conclusioni di quell'articolo dove rispondo alla domanda se fosse possibile usare IFTTT con i dispositivi Shelly.

"Quindi la risposta alla domanda del titolo di quest'articolo e SI o NO?

In realtà è NI, come visto possiamo fare reagire IFTTT ad alcuni eventi innescati dagli Shelly e di conseguenza attivare tutti i dispositivi e servizi ad IFTTT collegati. Però non possiamo fare il contrario, perchè IFTTT non può in nessun modo allertare Shelly del verificarsi di una condizione.

Quindi diciamo che questa guida ci da una mezza compatibilità con IFTTT, decidete voi se la risposta e NI o SO! :D"

Mezza ola questa volta dei tifosi Sonoff!

Ma fermi tutti! Clamoroso colpo di scena!

Un utente del nostro Blog/YouTube ci ha segnalato che esiste un'altra possibilità!

Sfruttando la Shelly Cloud API access è possibile usare IFTTT anche in senso opposto (tifosi Sonoff ammutoliti!).

Intanto ringrazio l'utente che ci ha segnalato questa possibilità perchè, lo ammetto... questa mi era proprio sfuggita!

Andiamo dunque a vedere intanto cos'è questo servizio e poi vediamo come funziona e come usarlo con IFTTT.

Shelly Cloud API access

Sulla sezione dedicata del sito Shelly (https://shelly.cloud/support/shelly-cloud-api-access/) l'introduzione al servizio recita esattamente:

"Abbiamo aggiunto un'API esterna sicura al cloud Shelly, cosa richiesta da molti clienti. Ciò consentirà a programmi di terze parti che autorizzi a controllare i tuoi dispositivi Shelly da qualsiasi luogo attraverso il cloud Shelly."

Dunque la situazione è particolarmente interessante, non solo IFTTT ma qualsiasi applicazione autorizzata! Qualcuno ha detto Tasker

 Potrete naturalmente seguire la guida al link che ho indicato poche righe più sopra, ma per agevolare, soprattutto chi non ama seguire le guide in inglese, farò un esempio di configurazione ed uso per IFTTT.

COME FARE

Intanto sarà necessario creare un account nell'app Shelly Cloud o sul web al seguente link http://my.shelly.cloud

Naturalmente chiunque abbia in uso un dispositivo Shelly, ha già effettuato questa operazione.

Dopo sarà necessario reperire l'auth_key dentro l'app Shelly Cloud.

Reperire il Server Cloud Shelly a cui fanno riferimento i nostri dispositivi che differirà naturalmente in base all'area geografica in cui li abbiamo registrati. Anche questa info la potremo reperire dall'app Shelly Cloud.

Basterà aprire l'APP Shelly e andare su Impostazioni utente.

Scorrete fino a trovare la voce Copy your authorization key e fate tap su get key.

A questo punto prendete nota del codice di autorizzazione e dell'indirizzo del server.

Codice di autorizzazione app Shelly Cloud

Mi sembra superfluo dire che chiunque venga in possesso di tali dati potrà comandare i vostri dispositivi Shelly, quindi occhio all'uso che ne fate!

I dispositivi compatibili dichiarati sono:

Shelly1, Shelly1PM, Shelly2, Shelly2.5, Shelly4pro, ShellyRGBW2, Bulb e RGBW.

L'esempio che faremo è realizzato con uno Shelly 1 e credo sia sufficiente per capire il meccanismo di funzionamento.

Naturalmente andrà eventualmente adattato agli altri dispositivi della famiglia.

All'interno di IFTTT il WebHooks andrà configurato come potete osservare nella seguente figura:

Configurazione Webhooks IFTTT

Come potete osservare, nel primo campo partendo dall'alto (campo URL), dobbiamo copiare l'indirizzo del server di cui abbiamo preso nota all'interno dell'app in precedenza.

La parte iniziare dell'URL è uguale per tutti i dispositivi Shelly, dopo il primo / l'indirizzo è differente in base a quale Shelly vorrrete comandare. Trovate i dettagli nella documentazione che vi ho linkato sopra.

Nel caso dello Shelly 1 andrà solamente indicato il dispositivo, il canale e il tipo di controllo (ON oppure OFF).

Quindi la stringa sarà esattamente:

https://shelly-9-eu.shelly.cloud/device/relay/control

Nel campo Method invece dovete scegliere la voce POST.

In Content Type selezionate l'opzione application/x-www-form-urlencoded

Subito sotto, nel campo Body andare a descrivere le varie chiavi separate dal carattere &

Quindi id=xxx&turn=on&channel=0&auth_key=xxxxxxxxxxxxxxx

L'ID del dispositivo la trovate sempre nell'app Shelly Cloud alle informazioni del dispositivo.

Nel video che segue mostro come poter far dialogare un Sonoff Basic R3 con uno Shelly 1 passando proprio tramite IFTTT.

Ho scelto un Sonoff proprio per "placare" gli animi delle tifoserie! Dite che è peggio?!?!? :D :D :D :D

Produrre e aggiornare contenuti su vincenzocaputo.com richiede molto tempo e lavoro. Se il contenuto che hai appena letto è di tuo gradimento e vuoi supportarmi, clicca uno dei link qui sotto per fare una donazione.

Vincenzo Caputo

Vincenzo Caputo

Nato a Matera, il 1° novembre 1977. Sono da sempre appassionato di tecnologia e ho un'esperienza lavorativa ventennale nel settore IT. Mi piace sperimentare e cercare sempre nuove soluzioni e soprattutto mi piace comunicare le mie esperienze agli altri.

Disqus loading...