Questo sito si serve dei cookie tecnici di Google per l'erogazione dei servizi e ospita cookie di profilazione di terze parti, utilizzati per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Cliccando su "OK" o proseguendo nella navigazione si acconsente tacitamente al loro uso.
Informativa estesa

Cookie Policy
Uso dei cookie

Il "Sito" (www.vincenzocaputo.com) utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di www.vincenzocaputo.com. Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente. Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.

Analizzandoli in maniera particolareggiata i nostri cookie permettono di:

  • memorizzare le preferenze inserite;
  • evitare di reinserire le stesse informazioni più volte durante la visita quali ad esempio nome utente e password;
  • analizzare l’utilizzo dei servizi e dei contenuti forniti da www.vincenzocaputo.com per ottimizzarne l’esperienza di navigazione e i servizi offerti.
Tipologie di Cookie
Cookie tecnici

Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione:

  • persistenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata
  • di sessione: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso

Questi cookie, inviati sempre dal nostro dominio, sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser (inficiando così la visualizzazione delle pagine del sito).

Cookie analitici

I cookie in questa categoria vengono utilizzati per collezionare informazioni sull’uso del sito. www.vincenzocaputo.com userà queste informazioni in merito ad analisi statistiche anonime al fine di migliorare l’utilizzo del Sito e per rendere i contenuti più interessanti e attinenti ai desideri dell’utenza. Questa tipologia di cookie raccoglie dati in forma anonima sull’attività dell’utenza e su come è arrivata sul Sito. I cookie analitici sono inviati dal Sito Stesso o da domini di terze parti.

Cookie di analisi di servizi di terze parti

Questi cookie sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookie sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software per generare le mappe e ulteriori software che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

Cookie di profilazione

Sono quei cookie necessari a creare profili utenti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente all’interno delle pagine del Sito.

www.vincenzocaputo.com, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookie tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Per tutte le altre tipologie di cookie il consenso può essere espresso dall’Utente con una o più di una delle seguenti modalità:

  • Mediante specifiche configurazioni del browser utilizzato o dei relativi programmi informatici utilizzati per navigare le pagine che compongono il Sito.
  • Mediante modifica delle impostazioni nell’uso dei servizi di terze parti

Entrambe queste soluzioni potrebbero impedire all’utente di utilizzare o visualizzare parti del Sito.

Siti Web e servizi di terze parti

Il Sito potrebbe contenere collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy che può essere diverse da quella adottata da www.vincenzocaputo.com e che che quindi non risponde di questi siti.

Ultimo aggiornamento 8 marzo 2016

<Come disabilitare i cookie mediante configurazione del browser

Se desideri approfondire le modalità con cui il tuo browser memorizza i cookies durante la tua navigazione, ti invitiamo a seguire questi link sui siti dei rispettivi fornitori.

Mozilla Firefox https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie
Google Chrome https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
Internet Explorer http://windows.microsoft.com/it-it/windows-vista/block-or-allow-cookies
Safari 6/7 Mavericks https://support.apple.com/kb/Pstrong7191?viewlocale=it_IT&locale=it_IT
Safari 8 Yosemite https://support.apple.com/kb/Pstrong9214?viewlocale=it_IT&locale=it_IT
Safari su iPhone, iPad, o iPod touch https://support.apple.com/it-it/HT201265

Nel caso in cui il tuo browser non sia presente all'interno di questo elenco puoi richiedere maggiori informazioni inviando una email all'indirizzo info@nibirumail.com. Provvederemo a fornirti le informazioni necessarie per una navigazione anonima e sicura.

Questa pagina è stata generata ed è ospitata sul portale nibirumail.com - Il contenuto di questa pagina è stato generato 08 marzo 2016 attraverso il servizio Cookie Policy Generator. Il marchio Nibirumail e le aziende ad esso collegate non sono responsabili per informazioni erronee o non più aggiornate. Se desideri ricevere una versione aggiornata di questi contenuti contatta il proprietario di dalla pagina precedente.

OK

di Luigi Duchi

Domotica

Relè eMylo con deviatori e invertitori - come fare

Data: 18 gennaio 2019

Nel corso dei mesi, anzi ormai possiamo dire "degli anni", abbiamo distribuito molti relè eMylo, forti della partnership che abbiamo con l'ormai nota azienda Asiatica.

In varie guide Vincenzo si è occupato di mostrarci varie metodologie di utilizzo di questi dispositivi (sbagliando puntualmente i colori dei fili per i collegamenti, ahahaha!), tuttavia c'è una domanda ricorrente che molte persone ci hanno posto: come collegare un relè eMylo a 220v ad un deviatore e uno (o più) invertitori in modo da poter gestire un punto luce (o qualsiasi carico collegato al relè) anche da più punti fisici (interruttori) a parete. L'argomento potrà annoiare i più esperti, per i quali rappresenterà magari solo un ripasso, ma risulterà sicuramente di grande interesse per chi è alle prime armi.

Per seguire la configurazione di questa guida, per prima cosa, vi dovrete dotare di un relè eMylo. Ne esistono di diversi tipi. Riassumo qui di seguito una breve lista di quelli compatibili con questa guida. 

https://amzn.to/2VZohsj (relè eMylo RF 220V singolo canale - confezione doppio relè, doppio radiocomando)

https://amzn.to/2RO8o8Q (relè eMylo RF 220V singolo canale - confezione singolo relè con radiocomando)

https://amzn.to/2RRV0jP (relè eMylo RF 220V singolo canale - confezione quattro relè, doppio radiocomando)

https://amzn.to/2RSVCpw (relè eMylo RF 220V doppio canale - confezione singolo relè, doppio radiocomando)

https://amzn.to/2RAaNV6 (relè eMylo RF 220V singolo canale - confezione sei relè, doppio radiocomando)

(scrivi a vincenzo@vincenzocaputo.com per richiedere un CODICE SCONTO)

Vi ricordo che questa guida è compatibile anche con il Sonoff CH4 pro che a bordo ha 4 relè molto simili a quelli montati sugli eMylo

https://amzn.to/2APGYWm (Sonoff CH4 pro)

Tra quelli appena elencati, il dispositivo oggetto di questa prova è il seguente:

Questo dispositivo, per chi non lo conoscesse, è un relè alimentato a 220v che può essere azionato mediante il suo telecomando radio. Le piccole dimensioni ci permettono di inserirlo all'interno di una scatola di derivazione o nella peggiori delle ipotesi, all'interno di una scatola 503.

il relè in questione è fornito di contatti puliti e presenterà un contatto comune (COM), un contatto normalmente aperto (NO) e uno normalmente chiuso (NC), saranno proprio questi contatti che ci torneranno utili nella configurazione che vi andrò ad illustrare.

Innanzitutto c'è da dire che il relè emylo dispone di 3 modalità di lavoro. 

Modalità pulsante (Momentary) ovvero il relè rimarrà chiuso fino a che terremo premuto il pulsante di attivazione oppure si chiuderà per un istante con una singola pressione del relativo pulsante sul telecomando. (vedi prima immagine della foto sopra)

Modalità interruttore a scatto (Latched) ovvero il relè saà attivato se premeremo il pulsante A del radiocomando e disattivato se premeremo nuovamente quello stesso comando. (vedi seconda immagine della foto sopra); sarà proprio questa la modalità che dopo utilizzeremo per questo progetto.

Modalità interruttore a commutazione (Toggle), in questo caso il relè si attiverà premendo il pulsante A e si disattiverà premendo il pulsante B (vedi terza immagine della foto sopra).

Raccomandiamo come sempre di lavorare in totale sicurezza disattivando la corrente elettrica prima di effettuare i collegamenti. In ogni caso si precisa che la guida è solo a scopo illustrativo e se non si hanno le conoscenze o le capacità di operare con la corrente elettrica, si consiglia di chiamare un professionista del settore.

Tutto ciò premesso... la morsettiera del relè si presenta come in foto:

sul morsetto IN+ collegheremo il Neutro e su IN- collegheremo la Fase della 220V. 

Una volta collegati questi due fili potremo attivare la corrente elettrica in modo da selezionare la modalità prescelta ed accoppiare il telecomando radio, vediamo come:

una volta alimentato il relè premere e tenere premuto per 5 secondi il pulsante sulla scheda Emylo;

a questo punto il relè sarà completamente resettato;

Dopo aver effettuato questa operazione tenere premuto il pulsante sulla scheda per alcuni secondi fino a quando gli indicatori rosso e verde non iniziano a lampeggiare per una volta, due volte o tre volte, a turno.

- rilasciate il tasto dopo che gli indicatori hanno lampeggiato una volta per impostare la modalità pulsante

- rilasciate il tasto dopo che gli indicatori hanno lampeggiato due volte per impostare la modalità interruttore a scatto

- rilasciate il tasto dopo che gli indicatori hanno lampeggiato tre volte per impostare la modalità interruttore a commutazione

Dopo che avrete selezionato la modalità, il ricevitore sarà pronto all'accoppiamento con il radiocomando.

Per accoppiare il radiocomando premete il tasto di programmazione sul ricevitore fino a quando l'indicatore rosso è illuminato.

Premete il pulsante (A) fino a quando l'indicatore rosso sul ricevitore lampeggia ancora una volta e si spegne; avrete accoppiato il radiocomando con successo.

Se premerete il pulsante A sul radiocomando sentirete il clic proveniente dal relè, se lo premerete di nuovo ne sentirete un altro.

Adesso che avete accoppiato con successo il radiocomando siete pronti per cablare il vostro circuito. Vi farò vedere un esempio sul mio banco da lavoro che voi in seguito provvederete a replicare sul vostro impianto elettrico.

Descrizione:

Il cavo nero che arriva sulla mia scrivania dal basso non è altro che l'ingresso della 220V (non ho collegato la terra perchè è una prova di banco e il porta lampada è sprovvisto del morsetto di terra ovviamente voi avrete la messa a terra che vi arriverà direttamente al punto luce).

Come vedete dal cavo nero escono tre fili: la terra appunto, la fase (marrone) e il Neutro (Blu)

Il neutro (blu) finirà dentro un morsetto e si diramerà, da una parte andrà alla lampada e dall'altra a IN+ del relè eMylo.

La fase (marrone) finirà dentro un morsetto e si diramerà, da una parte andrà dentro IN - (ho utilizzato il grigio per evidenziare la diramazione) e dall'altra andrà al morsetto L del deviatore 

dal deviatore usciranno dai morsetti 1 e 2 due fili (nel mio caso ho usato 2 fili rossi), questi due rossi finiranno direttamente all'invertitore

A sua volta dall'invertitore partiranno altri 2 fili, (ne ho usati due arancioni) che andranno rispettivamente a NC e NO del relè eMylo.

Non importa il verso di collegamento purchè entrambi i fili finiscano rispettivamente a NO e NC, lo stesso discorso vale per i due rossi che escono dal deviatore.

Infine dovete portare il filo che parte da un polo del porta lampada (ricordate? Dall'altro polo avevamo portato N direttamente) fino al COM del relè eMylo.

Potreste anche scambiare di posto la fase del deviatore e il ritorno della lampada che va al COM dell'eMylo, ovvero potreste portare la linea diretta al COM del Relè eMylo e il ritorno della lampada a L del deviatore, il risultato non cambierà.

In questo schema ho inserito solamente un invertitore ma tra l'invertitore e il relè eMylo potrete inserire quanti invertitori desideriate. Quindi nel caso che ci siano 2 invertitori o più, dal primo deviatore andrò con i due fili al primo invertitore, i due fili che ripartono dall'invertitore andranno al secondo invertitore e i fili che ripartono da quest'ultimo andranno all'eMylo (oppure ad un eventuale terzo invertitore e cosi via).

In sintesi l'ordine è un deviatore all'inizio, quanti invertitori volete montare ed infine il relè eMylo.

Potete vedere nel dettaglio gli schemi qui di seguito:

Se ci seguite da un po' di tempo sicuramente vi verrà in mente qualcosa quando parliamo di telecomandi RF!

Niente?

Vi do un aiutino hehehehehhehe, ebbene si! Ancora lui, il nostro amato Broadlink RM PRO con questo dispositivo potrete clonare il segnale del radiocomando ed utilizzarlo direttamente tramite il vostro smartphone o magari integrarlo in Home Assistant ed azionarlo vocalmente da Google Home, Vincenzo lo spiega in maniera impeccabile in quest'articolo:

Comandiamo un Relè RF eMylo tramite Broadlink RM PRO

e nel seguente è spiegato come integrare il vostro Broadlink in Home Assistant:

Come integrare il Broadlink RM pro e l'RM mini in Home Assistant

Vi ricordo ancora una volta che anche il Sonoff 4ch pro ha i contatti puliti esattamente come il relè eMylo, quindi potrete eventualmente sfruttare questa guida e i suoi cablaggi utilizzando il dispositivo Itead.

Vi lascio adesso all'ormai classico video di fine articolo. Ricordandovi che rimaniamo a disposizione per ulteriori chiarimenti. Vi aspettiamo nei commenti! 

 

 

 

Produrre e aggiornare contenuti su vincenzocaputo.com richiede molto tempo e lavoro. Se il contenuto che hai appena letto è di tuo gradimento e vuoi supportarmi, clicca uno dei link qui sotto per fare una donazione.

domotica
Broadlink
eMylo
relè RF
RF 433 MHz
deviatore
invertitore

Seguimi su Youtube

Seguimi su Youtube

Seguimi su Youtube

Seguimi su Telegram

Seguimi su Youtube

Seguimi via RSS

Consigliati da noi
Categorie
Domotica
123 articoli
Info
16 articoli
L'angolo dei lettori
15 articoli
Auto-Moto
13 articoli
Audio-Video
12 articoli
Promo
9 articoli
Post piu letti
Funzionamento Relè eMylo come deviatore
Riprogrammare Sonoff Smart Switch Basic con Firmware Tasmota
Come integrare Sonoff switch in Home Assistant tramite IFTTT
Autoradio Android ATOTO A61721P - La Prova
Comandiamo un Relè RF eMylo tramite Broadlink RM PRO

Supportami