Questo sito si serve dei cookie tecnici di Google per l'erogazione dei servizi e ospita cookie di profilazione di terze parti, utilizzati per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Cliccando su "OK" o proseguendo nella navigazione si acconsente tacitamente al loro uso.
Informativa estesa

Cookie Policy
Uso dei cookie

Il "Sito" (www.vincenzocaputo.com) utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di www.vincenzocaputo.com. Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente. Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.

Analizzandoli in maniera particolareggiata i nostri cookie permettono di:

  • memorizzare le preferenze inserite;
  • evitare di reinserire le stesse informazioni più volte durante la visita quali ad esempio nome utente e password;
  • analizzare l’utilizzo dei servizi e dei contenuti forniti da www.vincenzocaputo.com per ottimizzarne l’esperienza di navigazione e i servizi offerti.
Tipologie di Cookie
Cookie tecnici

Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione:

  • persistenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata
  • di sessione: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso

Questi cookie, inviati sempre dal nostro dominio, sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser (inficiando così la visualizzazione delle pagine del sito).

Cookie analitici

I cookie in questa categoria vengono utilizzati per collezionare informazioni sull’uso del sito. www.vincenzocaputo.com userà queste informazioni in merito ad analisi statistiche anonime al fine di migliorare l’utilizzo del Sito e per rendere i contenuti più interessanti e attinenti ai desideri dell’utenza. Questa tipologia di cookie raccoglie dati in forma anonima sull’attività dell’utenza e su come è arrivata sul Sito. I cookie analitici sono inviati dal Sito Stesso o da domini di terze parti.

Cookie di analisi di servizi di terze parti

Questi cookie sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookie sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software per generare le mappe e ulteriori software che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

Cookie di profilazione

Sono quei cookie necessari a creare profili utenti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente all’interno delle pagine del Sito.

www.vincenzocaputo.com, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookie tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Per tutte le altre tipologie di cookie il consenso può essere espresso dall’Utente con una o più di una delle seguenti modalità:

  • Mediante specifiche configurazioni del browser utilizzato o dei relativi programmi informatici utilizzati per navigare le pagine che compongono il Sito.
  • Mediante modifica delle impostazioni nell’uso dei servizi di terze parti

Entrambe queste soluzioni potrebbero impedire all’utente di utilizzare o visualizzare parti del Sito.

Siti Web e servizi di terze parti

Il Sito potrebbe contenere collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy che può essere diverse da quella adottata da www.vincenzocaputo.com e che che quindi non risponde di questi siti.

Ultimo aggiornamento 8 marzo 2016

<Come disabilitare i cookie mediante configurazione del browser

Se desideri approfondire le modalità con cui il tuo browser memorizza i cookies durante la tua navigazione, ti invitiamo a seguire questi link sui siti dei rispettivi fornitori.

Mozilla Firefox https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie
Google Chrome https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
Internet Explorer http://windows.microsoft.com/it-it/windows-vista/block-or-allow-cookies
Safari 6/7 Mavericks https://support.apple.com/kb/Pstrong7191?viewlocale=it_IT&locale=it_IT
Safari 8 Yosemite https://support.apple.com/kb/Pstrong9214?viewlocale=it_IT&locale=it_IT
Safari su iPhone, iPad, o iPod touch https://support.apple.com/it-it/HT201265

Nel caso in cui il tuo browser non sia presente all'interno di questo elenco puoi richiedere maggiori informazioni inviando una email all'indirizzo info@nibirumail.com. Provvederemo a fornirti le informazioni necessarie per una navigazione anonima e sicura.

Questa pagina è stata generata ed è ospitata sul portale nibirumail.com - Il contenuto di questa pagina è stato generato 08 marzo 2016 attraverso il servizio Cookie Policy Generator. Il marchio Nibirumail e le aziende ad esso collegate non sono responsabili per informazioni erronee o non più aggiornate. Se desideri ricevere una versione aggiornata di questi contenuti contatta il proprietario di dalla pagina precedente.

OK

di Luigi Duchi

Domotica

Come integrare UPS APC in Home Assistant con notifiche e automatismi

Data: 09 settembre 2019

 Ormai da tantissimi tempo ho un UPS della nota marca APC per proteggere gli apparati più sensibili all'interruzione di corrente elettrica da eventuali blackout.

Per chi non lo conoscesse, APC è un marchio che fa parte del gruppo Schneider Electric, marchio noto (se non il più noto) nel settore degli UPS (per gli amici "Gruppi di continuità").

SCHNEIDER propone sia soluzioni consumer che professionali per alimentare anche intere strutture in caso di interruzione di corrente elettrica.

 

Ma cos'è un UPS?

Fondamentalmente è un apparecchio costituito da almeno tre parti principali: un primo convertitore alternata/continua (convertitore AC) che, grazie a un raddrizzatore e a un filtro, converte la tensione alternata della rete elettrica in tensione continua; una batteria, o più batterie, in cui viene immagazzinata l'energia fornita dal primo convertitore; un secondo convertitore continua/alternata (convertitore CA o inverter) che, prelevando energia dal raddrizzatore o dalle batterie in caso di mancanza di rete elettrica, fornisce corrente al carico collegato. 

ovviamente potrete trovare il modello più adatto alle proprie esigenze a seconda del carico che volete collegare. 

Vi consiglio di iniziare la vostra ricerca da QUI

Personalmente possiedo il modello ES 700

... con il quale alimento telecamere, modem, switch PoE da 16 porte al quale a sua volta ho connesso anche gli Access Point alimentati (PoE) e naturalmente il Raspberry dove gira il mio Home Assistant, più altre cose di poco conto.

Per un carico totale di circa il 17%, mi garantisce circa 23 minuti di autonomia in caso di blackout.

Le batterie iniziano ad essere un pò vecchiotte probabilmente con batterie nuove potrebbe fare meglio....

L'UPS ha una potenza in uscita di 405Watts/700VA - otto uscite totali - quattro con backup di batteria e filtrate contro sovratensioni, quattro solo filtrate, protezione della linea dati (RJ45) - Include Software di Shutdown e Polizza Protezione dell'apparato.

 
In dotazione c'è anche il cavo che da un lato ha un plug che va ad innestarsi nella presa rj45 chiamata data port e dall'altro lato  termina con un usb maschio. 
 
Incluso nella scatola un software che permette eventualmente di far spegnere un PC o un NAS ad esso connesso (mediante la porta usb e il cavo sopracitato) in caso di mancanza di corrente.
 
...e qui è venuta la mia idea malsana...
 
Sarà possibile monitorare lo stato dell'UPS tramite Home Assistant?
 
La risposta è ovviamente SI (altrimenti non mi sarei messo a scrivere questa guida direte voi heheheheh.)
 
Vi ricordo che io utilizzo Home Assistant installato su RASPBIAN.
 
Credo comunque che non manchi la possibilità di fare la stessa cosa con hass.io, magari con qualche plugin.
 

VEDIAMO COME FARE

- per prima cosa connettete tramite usb il Raspberry all'UPS mediante il cavo trovato in confezione.

- aprite il terminale e digitate il comando:
 
sudo apt-get -y install apcupsd

- una volta installato il programma lanciate il comando lsusb per vedere che l'ups sia visualizzato correttamente
 
L'output che dovreste ricevere dovrebbe essere una cosa del genere:
 
Bus 001 Device 006: ID 051d:0002 American Power Conversion Uninterruptible Power Supply

- fate un backup della configurazione con il seguente comando:
 
sudo cp /etc/apcupsd/apcupsd.conf /etc/apcupsd/apcupsd.conf.bak 

- successivamente andate a modificare la configurazione con il comando:
 
sudo nano /etc/apcupsd/apcupsd.conf

- levate i cancelletti alle voci indicate nelle foto qui sotto (le uniche bianche) ed eventualmente compilate nello stesso modo:
 
 
Salvate e uscite.
 
A questo LINK potrete trovare delucidazioni a riguardo nel caso i vostri parametri siano diversi 
 
- Effettuare il backup di un altro file con il comando:
 
sudo cp /etc/default/apcupsd /etc/default/apcupsd.bak

- Successivamente modificate il seguente file con il comando:
 
sudo nano /etc/default/apcupsd
 
- Modificate il seguente valore ISCONFIGURED=no in ISCONFIGURED=yes come da foto


salvate e uscite.

- avviate il servizio con il comando:
 
sudo service apcupsd start

- verificate il corretto funzionamento con il comando:
 
sudo apcaccess

- se riceverete un errore provate a riavviare il servizio con il comando:

sudo /etc/init.d/apcupsd restart

- successivamente dopo aver atteso qualche secondo digitate nuovamente:

sudo apcaccess

se tutto è andato a buon fine dovreste vedere nel terminale tutti i dati dell'ups.
 
- andate in configuration.yaml e aggiungete al voce apcupsd: e successivamente salvate 
 
 
- andate in sensor.yaml ed aggiungete il seguente sensore:
 
  - platform: apcupsd
    resources:
      - model 
      - status 
      - loadpct 
      - bcharge 
      - timeleft 
  
 
Questi sensori monitorano il modello dell'ups, lo stato, il carico connesso all'ups, la carica della batteria e il tempo di durata in caso di mancanza di corrente.
 
Potrete anche aggiungere altri sensori che potrete trovare QUI nella pagina ufficiale del component, ma diciamo che quelli elencati sono quelli degni di nota.
 
Salvate e riavviate il Raspberry con il comando sudo reboot
 
Adesso avrete a disposizione tutte le entità.
 

Come aggiungere una card a LOVELACE 


- create una cartella chiamata photo nella posizione /home/homeassistant/.homeassistant
all'interno mettete una foto che volete faccia da sfondo alla vostra card.
 
- aggiungete la seguente stringa al file ui-lovelace.yaml

  - title: UPS
    Cards:
      - type: picture-elements
        title: UPS
        image: /local/batteriacarica.jpg
        elements:
            - type: state-label
              entity: sensor.ups_status
              style:
                top: 1%
                right: 80%
                color: rgb(255, 255, 255)
                transform: translate(0%,-50%)
                pointer-events: none
                text-shadow: 1px 1px black
                font-family: Trebuchet MS
                font-size: 90%
                font-weight: bold
                border-right-style: solid
                border-color: rgb(34, 154, 210)
                background-color: rgb(54, 65, 78)
                opacity: 0.8
            - type: state-label
              entity: sensor.ups_battery
              style:
                top: 85%
                right: 80%
                color: rgb(255, 255, 255)
                transform: translate(0%,-50%)
                pointer-events: none
                text-shadow: 1px 1px black
                font-family: Trebuchet MS
                font-size: 90%
                font-weight: bold
                border-right-style: solid
                border-color: rgb(34, 154, 210)
                background-color: rgb(54, 65, 78)
                opacity: 0.8
            - type: state-label
              entity: sensor.ups_load
              style:
                top: 85%
                right: 60%
                color: rgb(255, 255, 255)
                transform: translate(0%,-50%)
                pointer-events: none
                text-shadow: 1px 1px black
                font-family: Trebuchet MS
                font-size: 90%
                font-weight: bold
                border-right-style: solid
                border-color: rgb(34, 154, 210)
                background-color: rgb(54, 65, 78)
                opacity: 0.8
            - type: state-label
              entity: sensor.ups_time_left
              style:
                top: 85%
                right: 30%
                color: rgb(255, 255, 255)
                transform: translate(0%,-50%)
                pointer-events: none
                text-shadow: 1px 1px black
                font-family: Trebuchet MS
                font-size: 90%
                font-weight: bold
                border-right-style: solid
                border-color: rgb(34, 154, 210)
                background-color: rgb(54, 65, 78)
                opacity: 0.8
            - type: state-label
              entity: sensor.ups_model
              style:
                top: 1%
                right: 10%
                color: rgb(255, 255, 255)
                transform: translate(0%,-50%)
                pointer-events: none
                text-shadow: 1px 1px black
                font-family: Trebuchet MS
                font-size: 90%
                font-weight: bold
                border-right-style: solid
                border-color: rgb(34, 154, 210)
                background-color: rgb(54, 65, 78)
                opacity: 0.8

- il risultato sarà una cosa del genere:
 
 
Ovviamente l'immagine cambierà in funzione di quella che avete inserito nella vostra cartella photo.
 
Possiamo anche farci mandare una notifica telegram in caso di mancanza di corrente oppure quando la corrente ritorna (ovviamente dovrete avere tutti gli apparati di rete alimentati dall'UPS nel caso vada via la corrente)
 
- Per fare questo innanzitutto dovete aver configurato le notifiche telegram vi rimando a questa guida per farlo.
 
- inserite due foto nella cartella creata prima chiamata photo.
 
 una per la mancanza di corrente l'altra per quando la corrente ritorna.
 
- andate a creare queste 2 automazioni:
 
 
- alias: Notifica quando va via la corrente 
  initial_state: true
  hide_entity: True
  trigger:
    platform: state
    entity_id:  sensor.ups_status
    to: 'ONBATT'
  action:
    service: notify.telegram
    data:
      message: "mancanza alimentazione è attivo l'ups"
      data:
        photo:
          - file: /home/homeassistant/.homeassistant/photo/batteriacarica.jpg
            caption: "mancanza alimentazione è attivo l'ups"
 
questa per quanto riguarda la mancanza di corrente
 
- alias: Notifica quando torna la corrente
  initial_state: true
  hide_entity: True
  trigger:
    platform: state
    entity_id: sensor.ups_status
    to: 'ONLINE'
  action:
    service: notify.telegram
    data:
      message: "corrente elettrica ripristinata"
      data:
        photo:
          - file: /home/homeassistant/.homeassistant/photo/ritornocorrente.jpg
            caption: "corrente elettrica ripristinata"
 
questa per quando la corrente torna.
 
Il risultato sarà una cosa del genere:
 
 
Anche per questa guida è tutto, vi lascio al solito video di fine articolo. Buona visione!

domotica
casa domotica
Casa Smart
UPS
APC

Seguimi su Youtube

Seguimi su Youtube

16,400 iscritti

Seguimi su Facebook

Seguimi su Facebook

2,700 iscritti

Seguimi su Youtube

Seguimi su Telegram

908 iscritti

Seguimi su Youtube

Seguimi via RSS

Consigliati da noi
Categorie
Domotica
146 articoli
L'angolo dei lettori
17 articoli
Audio-Video
16 articoli
Info
16 articoli
Auto-Moto
13 articoli
Promo
9 articoli
Post piu letti
Funzionamento Relè eMylo come deviatore
Riprogrammare Sonoff Smart Switch Basic con Firmware Tasmota
Come integrare Sonoff switch in Home Assistant tramite IFTTT
Autoradio Android ATOTO A61721P - La Prova
Tutti pazzi per Shelly - la nostra prova dello Shelly 1

Supportami