Questo sito si serve dei cookie tecnici di Google per l'erogazione dei servizi e ospita cookie di profilazione di terze parti, utilizzati per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Cliccando su "OK" o proseguendo nella navigazione si acconsente tacitamente al loro uso.
Informativa estesa

Cookie Policy
Uso dei cookie

Il "Sito" (www.vincenzocaputo.com) utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di www.vincenzocaputo.com. Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente. Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.

Analizzandoli in maniera particolareggiata i nostri cookie permettono di:

  • memorizzare le preferenze inserite;
  • evitare di reinserire le stesse informazioni più volte durante la visita quali ad esempio nome utente e password;
  • analizzare l’utilizzo dei servizi e dei contenuti forniti da www.vincenzocaputo.com per ottimizzarne l’esperienza di navigazione e i servizi offerti.
Tipologie di Cookie
Cookie tecnici

Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione:

  • persistenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata
  • di sessione: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso

Questi cookie, inviati sempre dal nostro dominio, sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser (inficiando così la visualizzazione delle pagine del sito).

Cookie analitici

I cookie in questa categoria vengono utilizzati per collezionare informazioni sull’uso del sito. www.vincenzocaputo.com userà queste informazioni in merito ad analisi statistiche anonime al fine di migliorare l’utilizzo del Sito e per rendere i contenuti più interessanti e attinenti ai desideri dell’utenza. Questa tipologia di cookie raccoglie dati in forma anonima sull’attività dell’utenza e su come è arrivata sul Sito. I cookie analitici sono inviati dal Sito Stesso o da domini di terze parti.

Cookie di analisi di servizi di terze parti

Questi cookie sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookie sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software per generare le mappe e ulteriori software che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

Cookie di profilazione

Sono quei cookie necessari a creare profili utenti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente all’interno delle pagine del Sito.

www.vincenzocaputo.com, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookie tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Per tutte le altre tipologie di cookie il consenso può essere espresso dall’Utente con una o più di una delle seguenti modalità:

  • Mediante specifiche configurazioni del browser utilizzato o dei relativi programmi informatici utilizzati per navigare le pagine che compongono il Sito.
  • Mediante modifica delle impostazioni nell’uso dei servizi di terze parti

Entrambe queste soluzioni potrebbero impedire all’utente di utilizzare o visualizzare parti del Sito.

Siti Web e servizi di terze parti

Il Sito potrebbe contenere collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy che può essere diverse da quella adottata da www.vincenzocaputo.com e che che quindi non risponde di questi siti.

Ultimo aggiornamento 8 marzo 2016

<Come disabilitare i cookie mediante configurazione del browser

Se desideri approfondire le modalità con cui il tuo browser memorizza i cookies durante la tua navigazione, ti invitiamo a seguire questi link sui siti dei rispettivi fornitori.

Mozilla Firefox https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie
Google Chrome https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
Internet Explorer http://windows.microsoft.com/it-it/windows-vista/block-or-allow-cookies
Safari 6/7 Mavericks https://support.apple.com/kb/Pstrong7191?viewlocale=it_IT&locale=it_IT
Safari 8 Yosemite https://support.apple.com/kb/Pstrong9214?viewlocale=it_IT&locale=it_IT
Safari su iPhone, iPad, o iPod touch https://support.apple.com/it-it/HT201265

Nel caso in cui il tuo browser non sia presente all'interno di questo elenco puoi richiedere maggiori informazioni inviando una email all'indirizzo info@nibirumail.com. Provvederemo a fornirti le informazioni necessarie per una navigazione anonima e sicura.

Questa pagina è stata generata ed è ospitata sul portale nibirumail.com - Il contenuto di questa pagina è stato generato 08 marzo 2016 attraverso il servizio Cookie Policy Generator. Il marchio Nibirumail e le aziende ad esso collegate non sono responsabili per informazioni erronee o non più aggiornate. Se desideri ricevere una versione aggiornata di questi contenuti contatta il proprietario di dalla pagina precedente.

OK

di Luigi Duchi

Domotica

Come integrare l'Universal IR Remote Xiaomi in Home Assistant

Data: 09 marzo 2018

 Salve Ragazzi anche oggi vi propongo una nuova guida per il fantastico mondo di HA. Oggi torneremo a parlare di Xiaomi e dell’integrazione in questo fantastico software, parleremo di un prodotto molto interessante: l’Universal IR Remote. Questo prodotto come molti di voi sapranno è l’alternativa più economica al broadlink rm pro, al contrario di quest’ultimo riesce a clonare solo segnali IR e non segnali radio RF.

Intanto vi segnalo che il prodotto Xiaomi può essere acquistato QUI su Amazon, ma anche in giro per il web su altri store.

Il primo passo da fare è entrare come utente amministratore nel nostro file manager del raspberry con il comando da terminale

sudo pcmanfm

Dopo andrete a cercare il percorso home/homeassistant/.homeassistant

Bene, una volta eseguito questo passaggio non vi resta che aggiungere nel file configuration.yaml l’ir remote.

Per chi non ricordasse come arrivare al file configuration.yaml consiglio di far riferimento alle precedenti guide.

Necessiterete dell’indirizzo IP dello xiaomi ir remote, lo potrete reperire direttamente dentro l’applicazione mihome sul vostro telefono, premendo sull’icona dell’ir remote, successivamente premendo il tasto a forma di cerchio con i 3 punti al suo interno, ed infine general setting e network info.

Avrete bisogno anche del token segreto riguardante l’ir remote (per ottenere il token segreto vi rimando all’articolocome integrare gateway xiaomi e xiaomi  smart plug).

Bene, una volta che sarete in possesso dell’indirizzo ip e del token segreto dell’ir remote aprite il file configuration.yaml.

Andrete ad aggiungere la seguente stringa:

remote:
   - platform: xiaomi_miio
     host: indirizzo ip del vostro ir remote
     name: nome a vostra scelta
     token: token segreto

Perfetto, fatto tutto? Salvate il vostro file configuration.yaml e riavviate da terminale con il comando sudo reboot

Una volta che il Raspberry sarà ripartito accedete ad Home assistant tramite un browser e contemporaneamente recatevi sul vostro raspberry tornando al famigerato file configuration.yaml. Il mio consiglio è di tenere entrambe le pagine aperte (browser+il file configuration.yaml), vi consiglio inoltre di tenere vicino al computer con il quale state lavorando l’Ir remote Xiaomi alimentato durante tutta la programmazione.

Fatto? Bene adesso armatevi di molta pazienza perché, andremo a clonare tutti i tasti dei vari telecomandi di cui abbiamo bisogno, li andremo ad inserire nel nostro file configuration.yaml uno ad uno, in modo da poterli attivare dall’interfaccia grafica di HA.

Dalla pagina principale di HA andate nel menù a tendina sulla sinistra sotto Developer Tools andrete a cliccare la prima icona quella a forma di telecomando dal nome services.

Alla voce Domain premendo la freccetta sulla destra rivolta verso il basso, tra le varie opzioni dovreste trovare remote.xiaomi_miio_learn_command selezionatela.

Sotto la voce entity premendo la freccetta verso il basso sulla destra potrete trovare tutti i remote xiaomi che fino a quel momento avrete memorizzato nel file configuration.yaml

Arrivati a questo punto se premerete call service vedrete il led blu sul vostro dispositivo Xiaomi iniziare a lampeggiare, la fase di apprendimento è iniziata, premete sul vostro telecomando scelto il tasto che volete clonare. L’ir remote smetterà di lampeggiare non appena avrete premuto il pulsante del telecomando.

Dopo questa operazione su HA nel menù a tendina sulla sinistra cliccate su Panoramica (o stati nelle versioni piu vecchie) se l’operazione è andata a buon fine noterete un log con una serie di numeri lunghissima premete con il tasto destro del mouse su quel numero e copiatelo.

Adesso andate nel file configuration.yaml per comodità simulerò che il tasto che ho clonato sarà il tasto standby del mio telecomando, andrò quindi ad aggiungere questa stringa: 

script:
  standby:
    sequence:
    - service: remote.send_command
      entity_id: 'remote.nome che avrete scelto'
      data: {"command":"codice copiato nel log"}

 Ripeterete tutti i passaggi per tutti i pulsanti dei telecomandi che avrete intenzione di clonare e ogni volta andrete a creare uno script come sopra(vedi esempio seguente) 

script:
  standby:
    sequence:
    - service: remote.send_command
      entity_id: 'remote.nome che avrete scelto'
      data: {"command":"codice copiato nel log"}

  volume_up:
    sequence:
    - service: remote.send_command
      entity_id: 'remote.nome che avrete scelto'
      data: {"command":"codice copiato nel log"}  

 e cosi via fino a che non avrete inserito tutti i pulsanti che volete clonare. Dato la numerosa quantità di numeri e lettere il mio consiglio è quello di salvare ogni script scritto e riavviare il raspberry per controllare che HA si avvi correttamente. Spero di essere stato piuttosto chiaro sarò felice di aiutarvi per risolvere eventuali problemi.

Vi lascio al consueto video di fine articolo. Buona visione!

Produrre e aggiornare contenuti su vincenzocaputo.com richiede molto tempo e lavoro. Se il contenuto che hai appena letto è di tuo gradimento e vuoi supportarmi, clicca uno dei link qui sotto per fare una donazione.

domotica
Home Assistant
Xiaomi

Seguimi su Youtube

Seguimi su Youtube

Seguimi su Youtube

Seguimi su Telegram

Seguimi su Youtube

Seguimi via RSS

Consigliati da noi
Categorie
Domotica
123 articoli
Info
16 articoli
L'angolo dei lettori
15 articoli
Auto-Moto
13 articoli
Audio-Video
12 articoli
Promo
9 articoli
Post piu letti
Funzionamento Relè eMylo come deviatore
Riprogrammare Sonoff Smart Switch Basic con Firmware Tasmota
Come integrare Sonoff switch in Home Assistant tramite IFTTT
Autoradio Android ATOTO A61721P - La Prova
Comandiamo un Relè RF eMylo tramite Broadlink RM PRO

Supportami