Aggiornamento Home Assistatn Core 2021.2

Aggiornamento Home Assistatn Core 2021.2

di Antonio Mario Longo

05 Febbraio 2021

Aggiornamenti Home Assistant

Antonio Mario Longo

Una nuova release introdotta in Home Assistant Core è stata rilasciata il 3 Febbraio, sono state introdotte molte novità scopriamole insieme con il changelog ufficiale della nuova versione 2021.2.0

Aggiornamento Python alla versione 3.9

Il supporto per Python 3.7 è stato rimosso e da questa versione è stata introdotta le release 3.9. Per gli utilizzatori di Home Assistant OS, Supervised o Container non ci sono problemi dato che il tutto verrà installato in maniera automatica. Al contrario, chi utilizza Home Assistant Core direttamente su Python dovrà eseguire l'aggiornamento dello stesso per continuare a utilizzare il sistema nella maniera corretta.

Z-Wave JS

E' stata introdotta in questa versione l'integrazione a Z-Wave JS, basata sugli stessi principi di OpenZwave. A differenza delle varie integrazioni passate con altri protocolli, come Mqtt basata su un broker e su payload, il nuovo protocollo introdotto si baserà su una connessione WebSocket su un server Z-Wave Js. Quindi per chi vorrà utilizzare questo dispositivo dovrà munirsi di un device USB sul quale girerà il server Z-Wave Js che permetterà la comunicazione con Home Assistant. Ovviamente per i più ferrati nel campo l'istallazione del server è permessa anche tramite Docker o con custom component aggiuntivo, permettendo in alcuni casi la configurazione del componente in maniera automatica.

Stato Corrente di Z-Wave Js

Anche se è nata nel giro di un mese questa integrazione è molto completa, ma soprattutto velocissima. Infatti, gode del supporto di molte piattaforme quali: sensori binari, termostati, tapparelle, ventole, luci, serrature, sensori e altro (binary sensor, climate, cover, fan, light, locks, sensor). Per i primi periodi, purtroppo non mancheranno bug ma nel corso del tempo verranno risolti, grazie anche alle segnalazioni degli utenti.

Cosa accade alla vecchia integrazione con Z-Wave

La vecchia e classica integrazione Z-Wave è stata aggiornata fino alla release 1.4 e purtroppo è stata da un lato abbandonata. Ad oggi i vecchi utilizzatori di Z-Wave classico dovranno necessariamente abbandonare l'integrazione per passare alla nuova versione Z-Wave Js, dato che è stata deprecata, anche se non verrà rimossa del tutto sino a quando non potrà essere più creata attraverso Python.

Informazioni su Open Z Wave Beta

Gli sviluppatori un anno fa iniziarono il progetto di Z Wave Beta basato su Z Wave 1.6, ma purtroppo dato lo sforzo di un' unica persona: Justin Hammond (Fishwaldo), il tutto è diventato molto statico e ovviamente continuerà ad eseguire miglioramenti e modifiche di codice, ma non con l' attenzione dovuta come nel passato. La versione di Open Z Wave 1.6 quindi non fa credere ad una release ufficiale ma di lasciare ilt tutto alla versione Beta. Il consiglio, per gli utenti di Home Assistant è quello di migrare alla nuova integrazione Z-Wave Js

Nessun badge nell'auto creazione di dashboards Lovelace.

Se avrete utilizzato la creazione automatica di dashboard in Lovelace, avrete notato la creazione di moltissimi badge nella parte superiore della pagina. Il tutto era utile nel momento in cui, questi erano pochi poiché era uno spunto per avere un sistema visivamente ordinato. Ma nel momento in cui i badge crescevano il disordine andava di pari passo. Quindi è stato deciso di rimuovere la creazione di badge e di lasciare spazio alle entità raggruppate in aree o domini in una scheda entità. Nessuno nega però che i badge possano essere comunque utilizzati e aggiunti nella dashboard in maniera manuale.

old lovelace

DHCP Disovery

E' stata introdotta questa nuova funzione, per rendere il sistema ancora più intelligente. Infatti Home Assistant, in comunicazione con il nostro modem o router intercetterà i messaggi di richiesta di IP mandati e sarà in grado di capire il tipo di dispositivo, per poterlo successivamente integrare ad Home Assistant nella maniera più opportuna. Quindi aggiornando potreste trovarvi nuove integrazioni che magari non avevate pensato che ci fossero nel vostro ambito.

Nuovo selettore di Blueprint

Sono nate nella sezione Blueprint delle nuove "chicche", ovvero due nuovi selettori:

  • Un selettore di oggetti che mostra l'editor YAML nell'interfaccia Web
  • Un selettore di testo che mostra una singola linea di testo come input o un' area di testo per messaggi più lunghi nell'interfaccia Web. 
    single line e multi line selector

Impostazioni Cloud Text to Speech 

Anche Nabucasa ha il suo sistema di sintesi vocale (TTS), ma spesso per la difficoltà di configurazione e la poca manovrabilità nella sua esecuzione è stato un pò oscurato. Invece, con questa release si sta cercando di dare un aspetto grafico nella sua configurazione e migliorare la semplicità d'uso attraverso la Web UI, che permetterà di decidere il sesso predefinito per l'utilizzo e la lingua. Inoltre è stato introdotto il pulsqante Try per poter effetturare una prova del servizio di sintesi prima della scelta effettiva. Ecco un esempio: 

tts nabucasa

Altri cambiamenti introdotti

Sono state apportate alcune  modifiche ad alcuni componenti e ad alcune integrazioni:

  • I dispositivi Shelly RGB sono diventati completamente compatibili con Home Assistant.
  • Nella visualizzazione della rete ZHA sono stati aggiunti dei filtri e degli zoom che riescono a far capire i vari problemi esistenti nella rete Zigbee.
  • I componenti legati a deConZ ora godono del supporto per la registrazione di eventi nel registro.
  • L'integrazione Tasmota ormai non è classificata più come beta ma ufficiale.
  • E' stato aggiunto il supporto per i temi nelle card dei lettori multimediali.
  • Gli oggetti presenti nella lista della spesa possono essere ordinati con l'utilizzo del taglia e incolla.
  • Le integrazioni ignorate durante la funzione discovery, sono identificate con u  nome, in modo tale da rendere più semplice l'annullamento nelle fasi future.
  • E' stato realizzato un nuovo framework in grado di rilevare le modifiche più importanti nelle entità, in modo tale da ridurre la diminuzione di aggiornamenti da inviare a Google Assistant e Amazon Alexa.
  • E' stata aggiunta l' associazione one touch all' integrzione Lutron Caseta che ne permette la configurazione.
  • Nelle piattaforme light, i parametri del profilo possono essere opzionali e i profili di defualt saranno sempre applicati.
  • Negli Input Select sono stati aggiunti due servizi che permettono di passare dalla prima opzione all'ultima senza scorrere tra le altre.
  • Nelle telecamere Foscam è stato introdotto il servizio PTZ per poter consentire la funzione di spostamento.

Nuove Integrazioni

  • Introdotta  integrazione AirNow (solo per paesi Americani)
  • Aggiunto il supporto a Ondilo ICO, un sensore legato alla qualità dell'acqua utilizzato nelle piscine e nelle SPA
  • Introdotto il DHCP Discovery
  • Nuovo componente Huisbaasje legato ai dispositivi per il controllo dei consumi energetici
  • Nascita del supporto Z-Wve Js 

Nuove Piattaforme

Sono nate delle nuove piattafome in base a dei componenti pre esistenti:

  • La piattaforma Logitech Harmony Hub che aggiunge interruttori per le attività.
  • L'integrazione Wilight introduce il supporto alle ventole.
  • L'integrazione Hyperon consente controlli più avanzati grazie ai vari modelli di switch.

Integrazioni disponibili attraverso l'interfaccia Web

  • Somfy My Link che permette l'integrazione di tapparelle
  • Foscam per l'aggiunta di telecamere

Novità da prestare attenzione

  • Python 3.7 lascia il posto a Python 3.9
  • Con la nascita di Zwave Js il sistema Z Wave è stato deprecato 
  • L'estensione PTVSD è stata rimossa dopo la deprecazione già da alcune versioni precedenti. L'integrazione debugpy sostituisce tale componente.
  • L'integrazione dei dispositivi Tado è ora configurabile solo attraverso l' interfaccia utente. La configurazione manuale tramite codice Yaml è stata rimossa ad eccezione dei device_tracker. I sensori di zona Tado sono stati sostituiti dai corrispettivi binary_sensor. Ponete attenzione quindi ai vostri script, automazioni e varie configurazioni nelle quali bisognerà sostituire il componente. 

      Esempi:

  1. sensor.ZONE_early_start è stato sostituito da binary_sensor.ZONE_early_start
  2. sensor.ZONE_link è stato sostituito da binary_sensor.ZONE_link
  3. sensor.ZONE_open_window è stato sosituito da binary_sensor.ZONE_open_window
  4. sensor.ZONE_overlay è stato sostituito da binary_sensor.ZONE_overlay
  5. sensor.ZONE_power è stato sostituto da binary_sensor.ZONE_power
  • Alcuni eventi KNX hanno cambiato nome trasformandosi in event_data

  1. address è stato rinominato in destination
  2. aggiunto l'evento source
  3. aggiunto l'evento direction
  4. aggiunto l'evento telegramype

L'evento fire_event è stato deprecato nella configurazione, e la configurazione fire event filter è stata rinominata a event_filter

  • Il servizio RainMachine richiede un entity_id e un area_id o un device_id, quindi si consiglia di controllare la propria configurazione per adeguarsi alle al nuovo servizio.
  • Lo stato corrente dell'integrazione ecobee come selezionato nella durata Until next scheduled activity che può essere di 2 ore, 4 ore o sino al prossimo cambiamento.
  • Le integrazione Roomba, Door Bird, Logitech Harmony Hub Network Ups Tools ora sono pienamente e solamente configurabili dall'interfaccia Web, le vecchie configurazioni non saranno prese in esame e potranno essere rimosse senza problemi
  • Nell'integrazione di Plex è stato rimosso il servizio plex.play_on_sonos che sarà completamente sostituito con il servizio media_player.play_media. I payload del servizio esistenti possono essere utilizzati così come sono dopo aver anteposto media_content_id con plex://
  • L'integrazione Dyson cambia il metodo di scelta delle velocità prima con low, medium e high prima presente con la voce auto e dei numeri da 1 a 10
  • L'integrazione MQTT consentiva il passaggio di una velocità arbitraria che non era nell'elenco speed_list. Con la conversione in percentuali nelle prossime versioni, questa regola dalla specifica non può essere convertita in percentuale. Poiché non è conforme al modello di entità, non è possibile preservare questa eccezione.

In conclusione questo aggiornamento porta dei cambiamenti strutturali mirati sicuramente a nuove nascite di integrazioni o sostituzioni delle precedenti mirate alla velocità di risposta dei dispositivi, come il sistema Z-Wave Js ma anche allo snellimento di codice in  alcuni versi. L'aggiornamento della versione di Python ha permesso anche qualche problemino, infatti alcune custom card risultano irraggiungibili e qualche utente registra problemi nel supervisor. Il consiglio è di attendere nuove release atte a migliorare questi bug, o aggiornamenti da parte degli sviluppatori delle custom card presenti nel nostro sistema. 

Vi ricordo sempre di seguire i nostri canali

Telegram: https://t.me/vincenzocaputoblog

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UC-_QPzJhqFr1p5oNljRPRDA e alla nostra pagina ufficiale

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/caputovince e al

Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/homeassistantita

Produrre e aggiornare contenuti su vincenzocaputo.com richiede molto tempo e lavoro. Se il contenuto che hai appena letto è di tuo gradimento e vuoi supportarmi, clicca uno dei link qui sotto per fare una donazione.

Antonio Mario Longo

Antonio Mario Longo

Nato a Foggia nel Settembre 1984 perito elettrotecnico di sistemi e automazione, lavoro nel settore aereonautico su macchine a controllo numerico per la produzione di particolari in fibra di carbonio, appassionato di informatica (nata dai primi 8086) e automatismi per le nuove case del futuro.

Disqus loading...