Come trasformare il proprio Raspberry in un dispositivo Spotify Connect

Come trasformare il proprio Raspberry in un dispositivo Spotify Connect

di Luigi Duchi

01 Maggio 2020

Audio-Video

Luigi Duchi

Oggi vedremo come trasformare il un Raspberry in un dispositivo Spotify Connect ovvero uno speaker sul quale ascoltare in streaming la musica proveniente da Spotify.

Utile come dispositivo standalone oppure per riportare alla gloria vecchi impianti audio che magari sono molto performanti a livello di suono ma che non hanno le ultime novità smart tipiche degli oggetti più moderni.

Come trasformare il proprio Raspberry in un dispositivo Spotify Connect

Materiale necessario:

un Raspberry, che potrete acquistare QUI

Una cassa preamplificata, come quelle da PC (Esempio QUI)

oppure un piccolo amplificatore (come Questo QUI) e una coppia di casse passive (ad esempio Questa QUI)

Oppure se avete intenzione di connetterlo ad un impianto audio preesistente, potrete acquistare un solo cavo JACk da 3,5 come Questo

In alternativa potrete sfruttare l'uscita hdmi (cavo acquistabile QUI) per veicolare l'audio e connetterlo ad una periferica con quella tipologia di ingresso. 

La procedura funziona solamente con un Account Spotify premium, questo perchè l'account FREE non permette di fare lo streaming su dispositivi denominati Spotify Connect . 

Come trasformare il proprio Raspberry in un dispositivo Spotify Connect

Quindi sarà necessario sottoscrivere un abbonamento a Spotify Premium.

L'esempio che vedremo sarà su di un Raspberry con su installato Raspbian (versione Desktop).

Per prima cosa connettete la vostra cassa/amplificatore al vostro Raspberry.

Se utilizzate l'interfaccia grafica di Raspbian, potrete gestire le vostre casse direttamente dall'icona in basso a destra

Come trasformare il proprio Raspberry in un dispositivo Spotify Connect

Selezionare audio output e scegliere HDMI oppure ANALOG in base all'uscito che avete scelto di usare.

Come trasformare il proprio Raspberry in un dispositivo Spotify Connect

se non utilizzate la versione desktop potrete aprire il terminale e utilizzare il comando alsamixer e cambiare i parametri da li.

Come trasformare il proprio Raspberry in un dispositivo Spotify Connect

Dopo aver sistemato la parte audio sarà necessario aprire il terminale e lanciare questo comando:

curl -sL https://dtcooper.github.io/raspotify/install.sh | sh

se non dovesse andare a buon fine anteponete il comando sudo alla stringa e ridate invio.

Una volta finita la procedura digitate, sempre dal terminale, il comando:

sudo nano /etc/default/raspotify

con questo comando entrerete nel file di configurazione di Raspotify

Come trasformare il proprio Raspberry in un dispositivo Spotify Connect

 da qui potrete cambiare il nome visualizzato dall'applicazione Spotify modificando il nome raspotify dentro le virgolette dopo la voce DEVICE_NAME 

Ricordatevi di rimuovere il # ad inizio di quella riga.

Potrete cambiare anche il valore del bitrate. Una volta modificato secondo il vostro gusto, ricordatevi di togliere il cancelletto all'inizio di quella riga.

Ed infine selezionando il vostro account e la vostra password dopo la voce OPTION, avrete la possibilità di trasferire la musica sul vostro Raspberry anche quando non sarete sotto la copertura della vostra rete WIFI.

Anche qui, dovrete rimuovere il cancelletto ad inizio della stringa...

Salvate il documento ed uscite. 

riavviate il vostro Raspberry e godetevi il vostro Spotify trasformato in uno Speaker Spotify Connect. 

Come trasformare il proprio Raspberry in un dispositivo Spotify Connect

ecco, come potete notare dalla foto, il nostro Raspberry è disponibile tra i dispositivi disponibili.

Come trasformare il proprio Raspberry in un dispositivo Spotify Connect

come avete notato l'ho chiamato specchio magico....

Questo perchè esiste un modulo per Il MagicMirror che visualizza la musica in riproduzione, il tempo trascorso e il dispositivo che sta trasmettendo (che potrebbe essere lo specchio stesso).

Ma questa è un altra storia che verrà trattata in una successiva guida.

Vi lascio ora al video di fine articolo dove potrete osservare il Raspotify in azione!

Produrre e aggiornare contenuti su vincenzocaputo.com richiede molto tempo e lavoro. Se il contenuto che hai appena letto è di tuo gradimento e vuoi supportarmi, clicca uno dei link qui sotto per fare una donazione.

Luigi Duchi

Luigi Duchi

Nato a Grosseto il 24 Dicembre 1982 perito elettrotecnico che lavora nel mondo della domotica e installazione di impianti elettrici, impianti di allarmi, videosorveglianza e automazioni in genere. Appassionato da sempre di tecnologia e aperto alla conoscenza di nuove soluzioni.

Disqus loading...