Questo sito si serve dei cookie tecnici di Google per l'erogazione dei servizi e ospita cookie di profilazione di terze parti, utilizzati per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Cliccando su "OK" o proseguendo nella navigazione si acconsente tacitamente al loro uso.
Informativa estesa

Cookie Policy
Uso dei cookie

Il "Sito" (www.vincenzocaputo.com) utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di www.vincenzocaputo.com. Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente. Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.

Analizzandoli in maniera particolareggiata i nostri cookie permettono di:

  • memorizzare le preferenze inserite;
  • evitare di reinserire le stesse informazioni più volte durante la visita quali ad esempio nome utente e password;
  • analizzare l’utilizzo dei servizi e dei contenuti forniti da www.vincenzocaputo.com per ottimizzarne l’esperienza di navigazione e i servizi offerti.
Tipologie di Cookie
Cookie tecnici

Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione:

  • persistenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata
  • di sessione: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso

Questi cookie, inviati sempre dal nostro dominio, sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser (inficiando così la visualizzazione delle pagine del sito).

Cookie analitici

I cookie in questa categoria vengono utilizzati per collezionare informazioni sull’uso del sito. www.vincenzocaputo.com userà queste informazioni in merito ad analisi statistiche anonime al fine di migliorare l’utilizzo del Sito e per rendere i contenuti più interessanti e attinenti ai desideri dell’utenza. Questa tipologia di cookie raccoglie dati in forma anonima sull’attività dell’utenza e su come è arrivata sul Sito. I cookie analitici sono inviati dal Sito Stesso o da domini di terze parti.

Cookie di analisi di servizi di terze parti

Questi cookie sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookie sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software per generare le mappe e ulteriori software che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

Cookie di profilazione

Sono quei cookie necessari a creare profili utenti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente all’interno delle pagine del Sito.

www.vincenzocaputo.com, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookie tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Per tutte le altre tipologie di cookie il consenso può essere espresso dall’Utente con una o più di una delle seguenti modalità:

  • Mediante specifiche configurazioni del browser utilizzato o dei relativi programmi informatici utilizzati per navigare le pagine che compongono il Sito.
  • Mediante modifica delle impostazioni nell’uso dei servizi di terze parti

Entrambe queste soluzioni potrebbero impedire all’utente di utilizzare o visualizzare parti del Sito.

Siti Web e servizi di terze parti

Il Sito potrebbe contenere collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy che può essere diverse da quella adottata da www.vincenzocaputo.com e che che quindi non risponde di questi siti.

Ultimo aggiornamento 8 marzo 2016

<Come disabilitare i cookie mediante configurazione del browser

Se desideri approfondire le modalità con cui il tuo browser memorizza i cookies durante la tua navigazione, ti invitiamo a seguire questi link sui siti dei rispettivi fornitori.

Mozilla Firefox https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie
Google Chrome https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
Internet Explorer http://windows.microsoft.com/it-it/windows-vista/block-or-allow-cookies
Safari 6/7 Mavericks https://support.apple.com/kb/Pstrong7191?viewlocale=it_IT&locale=it_IT
Safari 8 Yosemite https://support.apple.com/kb/Pstrong9214?viewlocale=it_IT&locale=it_IT
Safari su iPhone, iPad, o iPod touch https://support.apple.com/it-it/HT201265

Nel caso in cui il tuo browser non sia presente all'interno di questo elenco puoi richiedere maggiori informazioni inviando una email all'indirizzo info@nibirumail.com. Provvederemo a fornirti le informazioni necessarie per una navigazione anonima e sicura.

Questa pagina è stata generata ed è ospitata sul portale nibirumail.com - Il contenuto di questa pagina è stato generato 08 marzo 2016 attraverso il servizio Cookie Policy Generator. Il marchio Nibirumail e le aziende ad esso collegate non sono responsabili per informazioni erronee o non più aggiornate. Se desideri ricevere una versione aggiornata di questi contenuti contatta il proprietario di dalla pagina precedente.

OK

di Luigi Duchi

Home Assistant

Home Assistant HACS - come installare il Community Store

Data: 16 marzo 2020

Nel corso del tempo Home Assistant ha fatto passi da gigante diventato sempre più user friendly e meno geek user.

Certo i margini di crescita sono ancora elevati ma, considerando che è un prodotto open source, il ritmo che tengono i suoi sviluppatori è veramente impressionante. 

Quando ho iniziato io, l'unica installazione possibile era quella tramite finestra virtuale (quella che oggi si chiama Home Assistant Core), Hassio non era ancora disponibile e quando le prime versioni furono disponibili, avevano comunque molte lacune rispetto ad Home Asssistant Core.

Oggi Hassio ha sicuramente più funzioni di Home Assistant Core ma io ormai utilizzo il secondo più che altro per una questione di abitudine.

Con l'evoluzione delle versione, oltre ai component ufficiali, gli sviluppatori di Home Assistant hanno dato la possibilità di utilizzare anche dei custom component

Ne abbiamo parlato più volte in diversi articoli pubblicati su questo Blog.

In principio i vari custom component dovevano essere aggiornati manualmente e inseriti manualmente all'interno della cartella custom_component, anche questa procedura l'abbiamo vista più volte in passato.

Tutto questo fino alla nascita di HACS che è l'acronimo di “Home Assistant Community Store“.

Anche HACS è a sua volta un custom component.

Il suo compito è quello di aggiungere al frontend una voce: appunto HACS

HACS permette l'installazione, la disinstallazione e l'aggiornamento dei custom component in maniera molto semplificata.

Non sarà quindi più necessario aggiungerli manualmente nella cartella custom_component, sara HACS stesso a farlo per voi.

Sarà quindi conveniente cancellare i custom component dalla cartella omonima e reinstallarli tramite HACS in modo da tenerli aggiornati tramite questo "plugin" ad eccezione dei più vecchi non sono presenti su HACS e quindi andranno lasciati nella cartella custom_component e aggiornati manualmente.

In ogni caso HACS è in continuo aggiornamento e ci sono sempre più contenuti nello store della community.

Oltre ai custom component, Hacs è molto utile per installare TEMI, INTEGRAZIONI, PLUGINS, PYTHON SCRIPTS.

Se non presente nello store sarà in ogni caso possibile caricarlo manualmente purchè lo sviluppatore dello specifico custom component lo abbia reso compatibile con HACS.

Ogni volta che sarà presente un nuovo custom component, tema o altro sarà segnalato con il flag NEW

Cliccando su ognuno di essi otterremo info dettagliate sul suo funzionamento e il collegamento alla pagina di riferimento dove leggere ulteriori dettagli.

Eccone un esempio:

Ogni volta che aprirete HACS, vi mostrerà un elenco di tutto l'installato con un simbolo cubico verde di fianco.

Nel caso il componente sia da aggiornare, il simbolo verde si presenterà arancione e aprendo la scheda avrete la possibilità di aggiornarlo (o disintstallarlo ovviamente).

Vediamo come installare HACS.

Prima di tutto vi dico che HACS si può installare sia su Home Assistant Core che su HASSIO.

Installazione su HOME ASSISTANT

Do per scontato che abbiate creato l'utente Home Assistant in fase di installazione.

Quindi, se è la prima volta che avete a che fare con i custom component, sarà necessario creare la cartella custom_component.

Aprite il terminale e digitate il comando:

cd /home/homeassistant/.homeassistant

Successivamente creerete la cartella custom_component con questa stringa:

sudo mkdir custom_components

Se avete già la cartella custom_componet saltate il comando precedente.

Con il browser del dispositivo andate a scaricare l’ultima versione del file hacs.zip al link https://github.com/custom-components/hacs/releases

scaricate il file hacs.zip (in genere va nella cartella download), create una cartella chiamata hacs e decompattate il file hacs.zip al suo interno.

Successivamente spostate la cartella appena creata nel percorso:

/home/homeassistant/.homeassistant/custom_components

Riavviate il Raspberry con un sudo reboot.

Siamo a metà dell'installazione, ci servirà il token di accesso su Github, vediamo come ottenerlo:

Create un account su Github se non lo avete ancora fatto.

Una volta effettuata la registrazione andate all'indirizzo https://github.com/settings/tokens

Cliccate su Generate new token

Alla voce note scrivete hacs senza cliccare altro, cliccate generate token, questo genererà un Token tipo

dd427r4143966118c588d124e04kjud782c321ht

Una volta generato il Token recatevi sul vostro Home Assistant.

Cliccate su impostazioni

Successivamente su integrazioni

cliccate il pulsante + in basso a destra

nella barra di ricerca digitare hacs

nella schermata che comparirà dovrete inserire il token che poco prima avete ricavato da Github, dopo di che date conferma con il pulsante in basso a destra.

A questo punto vi verrà confermato il successo nell'integrazione e potrete utilizzare HACS dal vostro pannello laterale.

Ecco come appare.

Vi lascio ora in compagnia di una lunghissima Playlist di video dedicati al Personal Hub Home Assistant realizzati da noi. Buona visione!

domotica
hassio
Casa Smart
Home Assistant
HACS

Luigi Duchi

Nato a Grosseto il 24 Dicembre 1982 perito elettrotecnico che lavora nel mondo della domotica e installazione di impianti elettrici, impianti di allarmi, videosorveglianza e automazioni in genere. Appassionato da sempre di tecnologia e aperto alla conoscenza di nuove soluzioni.
Seguimi su Youtube

Seguimi su Youtube

19,900 iscritti

Seguimi su Facebook

Seguimi su Facebook

2,850 iscritti

Seguimi su Youtube

Seguimi su Telegram

1,022 iscritti

Seguimi su Youtube

Seguimi via RSS

Categorie
Zemismart
34 articoli
Guide
31 articoli
Home Assistant
26 articoli
Domotica
23 articoli
Audio-Video
22 articoli
Sonoff
21 articoli
Post piu letti
Funzionamento Relè eMylo come deviatore
Riprogrammare Sonoff Smart Switch Basic con Firmware Tasmota
Tutti pazzi per Shelly - la nostra prova dello Shelly 1
Come integrare Sonoff switch in Home Assistant tramite IFTTT
Autoradio Android ATOTO A61721P - La Prova

Supportami