Questo sito si serve dei cookie tecnici di Google per l'erogazione dei servizi e ospita cookie di profilazione di terze parti, utilizzati per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Cliccando su "OK" o proseguendo nella navigazione si acconsente tacitamente al loro uso.
Informativa estesa

Cookie Policy

Uso dei cookie

Il "Sito" (www.vincenzocaputo.com) utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di www.vincenzocaputo.com. Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente. Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.

Analizzandoli in maniera particolareggiata i nostri cookie permettono di:

  • memorizzare le preferenze inserite;
  • evitare di reinserire le stesse informazioni più volte durante la visita quali ad esempio nome utente e password;
  • analizzare l’utilizzo dei servizi e dei contenuti forniti da www.vincenzocaputo.com per ottimizzarne l’esperienza di navigazione e i servizi offerti.

Tipologie di Cookie

Cookie tecnici

Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione:

  • persistenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata
  • di sessione: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso

Questi cookie, inviati sempre dal nostro dominio, sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser (inficiando così la visualizzazione delle pagine del sito).

Cookie analitici

I cookie in questa categoria vengono utilizzati per collezionare informazioni sull’uso del sito. www.vincenzocaputo.com userà queste informazioni in merito ad analisi statistiche anonime al fine di migliorare l’utilizzo del Sito e per rendere i contenuti più interessanti e attinenti ai desideri dell’utenza. Questa tipologia di cookie raccoglie dati in forma anonima sull’attività dell’utenza e su come è arrivata sul Sito. I cookie analitici sono inviati dal Sito Stesso o da domini di terze parti.

Cookie di analisi di servizi di terze parti

Questi cookie sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookie sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software per generare le mappe e ulteriori software che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

Cookie di profilazione

Sono quei cookie necessari a creare profili utenti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente all’interno delle pagine del Sito.

www.vincenzocaputo.com, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookie tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Per tutte le altre tipologie di cookie il consenso può essere espresso dall’Utente con una o più di una delle seguenti modalità:

  • Mediante specifiche configurazioni del browser utilizzato o dei relativi programmi informatici utilizzati per navigare le pagine che compongono il Sito.
  • Mediante modifica delle impostazioni nell’uso dei servizi di terze parti

Entrambe queste soluzioni potrebbero impedire all’utente di utilizzare o visualizzare parti del Sito.

Siti Web e servizi di terze parti

Il Sito potrebbe contenere collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy che può essere diverse da quella adottata da www.vincenzocaputo.com e che che quindi non risponde di questi siti.

Ultimo aggiornamento 8 marzo 2016

<

Come disabilitare i cookie mediante configurazione del browser

Se desideri approfondire le modalità con cui il tuo browser memorizza i cookies durante la tua navigazione, ti invitiamo a seguire questi link sui siti dei rispettivi fornitori.

Mozilla Firefox https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie
Google Chrome https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
Internet Explorer http://windows.microsoft.com/it-it/windows-vista/block-or-allow-cookies
Safari 6/7 Mavericks https://support.apple.com/kb/PH17191?viewlocale=it_IT&locale=it_IT
Safari 8 Yosemite https://support.apple.com/kb/PH19214?viewlocale=it_IT&locale=it_IT
Safari su iPhone, iPad, o iPod touch https://support.apple.com/it-it/HT201265

Nel caso in cui il tuo browser non sia presente all'interno di questo elenco puoi richiedere maggiori informazioni inviando una email all'indirizzo info@nibirumail.com. Provvederemo a fornirti le informazioni necessarie per una navigazione anonima e sicura.

Questa pagina è stata generata ed è ospitata sul portale nibirumail.com - Il contenuto di questa pagina è stato generato 08 marzo 2016 attraverso il servizio Cookie Policy Generator. Il marchio Nibirumail e le aziende ad esso collegate non sono responsabili per informazioni erronee o non più aggiornate. Se desideri ricevere una versione aggiornata di questi contenuti contatta il proprietario di dalla pagina precedente.

OK

Domotica

Sonoff Basic: la nostra prova con qualche trick!

Autore: Luigi Duchi | Data: 03 ottobre 2018

Bentornati amici oggi andremo a parlare di un dispositivo ormai molto noto nell'ambito domotico, il Sonoff Basic prodotto dalla casa Itead 

Il dispositivo è acquistabile al seguente link:

https://amzn.to/2xV5DY2

o in confezione doppia al seguente link:

https://amzn.to/2DVU48o

Per chi ancora non lo conoscesse si tratta di uno switch wifi alimentato a 220v che, una volta attivato, lascia passare tale tensione, permettendo di attivare o disattivare tramite wifi il carico ad esso collegato, ad esempio una lampada. Il dispositivo di ridotte dimensioni si presenta con due morsetti alle estremità, da un lato ci sarà l'ingresso (input) della 220v, dall'altro lato ci saranno i due morsetti di uscita della 220v (output) ai quali verrà collegato il carico.

come dicevo prima il dispositivo potrà essere comandato tramite la rete WiFi, per farlo avrete bisogno di scaricare l'applicazione EWELINK disponibile sia per Android (scaricabile QUI) che per iOS (scaricabile QUI).

Una volta scaricata l'applicazione create un account di accesso al servizio Ewelink, a seguito andate ad alimentare il Sonoff che avete intenzione di accoppiare al servizio, collegando i cavi di alimentazione in input e collegando la corrente elettrica come da foto.

ATTENZIONE!

il nostro Blog si ritiene sollevato da qualsiasi responsabilità in caso di guasto o infortunio derivante dall'uso improprio di questa guida che è da ritenersi realizzata per solo uso didattico. A prescindere da questo, la raccomandazione è di lavorare sempre in sicurezza con la corrente elettrica dell'appartamento disattivata.

Una volta alimentato il dispositivo andate a premere il tasto + sull'applicazione (assicuratevi che il vostro telefono sia connesso alla rete WiFi sulla quale vorrete far lavorare il Sonoff) e andate a premere il pulsante fisico sul Sonoff fino a che il led a bordo non lampeggia velocemente.

Apro una parentesi, il Sonoff lavora sulla frequenza 2,4 GHz quindi, nel caso abbiate un router che lavora anche sulla frequenza di 5 GHz, vi consiglio, in fase di accoppiamento, di disattivare (provvisoriamente) la 5 GHz, per poi riattivarla una volta conclusa l'operazione.

Una volta che il sonoff lampeggerà potrete cliccare sul tasto "prossimo".

A questo punto vi verranno chiesti ssid e password della vostra rete WiFi, inseriteli e proseguite.

Il vostro telefono inizierà la procedura di accoppiamento, in automatico si disconnettera' dalla rete wifi e si accoppierà alla rete creata dal Sonoff per poi riconnettersi alla vostra rete a fine procedura.

Una volta terminata la procedura vi verrà chiesto di assegnare un nome al dispositivo (lo potrete cambiare successivamente anche dalle impostazioni dell'applicazione).

A questo punto noterete che il dispositivo apparirà tra quelli disponibili

E se premerete sull'icona vedrete lo stato cambiare da OFF a ON.

Una volta completate le procedure di accoppiamento andate a collegare un dispositivo in uscita (nel nostro caso una lampadina) al Sonoff (sui morsetti di output).

Il risultato finale del lavoro sarà il seguente:

 Ovviamente tutte le operazioni di collegamento elettrico dovranno essere effettuate in completa sicurezza e vi ricordo ancora una volta, con il circuito elettrico disattivato.

Noterete che premendo il pulsante sull'app o il pulsante fisico sul sonoff, la lampadina si accenderà!

... per poi spegnersi una volta ripremuto il pulsante sia fisico che virtuale.

 Come tutti i dispositivi Sonoff, mediante l'accoppiamento dell'app ewelink al nostro Google Assistant, sarà possibile tramite comandi vocali gestire l'accensione e lo spegnimento del nostro dispositivo; non dovrete far altro che andare alla voce controllo domestico sull'app Google Home  

E successivamente sul pulsante +

Ricercate nella lista delle app compatibili Smart we link e accedete con i dati di Ewelink. Noterete che i dispositivi saranno aggiunti alla lista di quelli controllabili... potrete dare dei nickname ai dispositivi, nel mio caso l'ho chiamato "prova", in questo modo posso accenderlo o spegnerlo rispettivamente  pronunciando i comandi "hey google accendi prova" o il comando "hey google spegni prova".

Sapete già che i Sonoff contengono al loro interno i chip esp8266, tale chip potrà essere riprogrammato con firmware alternativi per avere il pieno possesso del dispositivo e non passare da cloud esterni, come abbiamo già mostrato in un altre guide. Di seguito i link nel caso ve le siate perse:

I Sonoff Basic non hanno certo bisogno di presentazioni per i lettori questo Blog, quindi abbiamo voluto concludere questa presentazione con una piccola parentesi per i più "smanettoni".

In particolare andremo a vedere come poter saldare un pulsante di una serie civile in parallelo al pulsante fisico del Sonoff, in modo da potrer conservare il firmware originale senza rinunciare alla comodità di accendere la luce da un tasto fisico a parete.

Per prima cosa dovrete rimuovere la copertura di plastica superiore del Sonoff

successivamente sarà necessario saldare due fili sui pin indicati all'interno del cerchio rosso,se fatti toccare tra di loro questi fili avranno lo stesso effetto della pressione del pulsante fisico suo dispositivo.

a questo punto vi basterà collegare un pulsante ai due fili appena saldati e premendolo, il Sonoff si attiverà.

Ora vi lascio al consueto video di fine articolo dove mostrerò i vari passaggi per portare a termine tutte le operazioni.

Rimango a disposizione per chiarimenti. Buona visione!

domotica
Sonoff
ESP8266
IoT
casa domotica

Seguimi su Youtube

Seguimi su Youtube

Seguimi su Youtube

Seguimi su Telegram

Seguimi su Youtube

Seguimi via RSS

Consigliati da noi

Post piu letti

Autoradio Android ATOTO A61721P - La Prova
Funzionamento Relè eMylo come deviatore
Comandiamo un Relè RF eMylo tramite Broadlink RM PRO
Recensione autoradio Android Seicane S127000
Home Assistant, guida all'installazione su Raspberry

Supportami