Questo sito si serve dei cookie tecnici di Google per l'erogazione dei servizi e ospita cookie di profilazione di terze parti, utilizzati per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Cliccando su "OK" o proseguendo nella navigazione si acconsente tacitamente al loro uso.
Informativa estesa

Cookie Policy
Uso dei cookie

Il "Sito" (www.vincenzocaputo.com) utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di www.vincenzocaputo.com. Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente. Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.

Analizzandoli in maniera particolareggiata i nostri cookie permettono di:

  • memorizzare le preferenze inserite;
  • evitare di reinserire le stesse informazioni più volte durante la visita quali ad esempio nome utente e password;
  • analizzare l’utilizzo dei servizi e dei contenuti forniti da www.vincenzocaputo.com per ottimizzarne l’esperienza di navigazione e i servizi offerti.
Tipologie di Cookie
Cookie tecnici

Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione:

  • persistenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata
  • di sessione: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso

Questi cookie, inviati sempre dal nostro dominio, sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser (inficiando così la visualizzazione delle pagine del sito).

Cookie analitici

I cookie in questa categoria vengono utilizzati per collezionare informazioni sull’uso del sito. www.vincenzocaputo.com userà queste informazioni in merito ad analisi statistiche anonime al fine di migliorare l’utilizzo del Sito e per rendere i contenuti più interessanti e attinenti ai desideri dell’utenza. Questa tipologia di cookie raccoglie dati in forma anonima sull’attività dell’utenza e su come è arrivata sul Sito. I cookie analitici sono inviati dal Sito Stesso o da domini di terze parti.

Cookie di analisi di servizi di terze parti

Questi cookie sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookie sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software per generare le mappe e ulteriori software che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

Cookie di profilazione

Sono quei cookie necessari a creare profili utenti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente all’interno delle pagine del Sito.

www.vincenzocaputo.com, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookie tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Per tutte le altre tipologie di cookie il consenso può essere espresso dall’Utente con una o più di una delle seguenti modalità:

  • Mediante specifiche configurazioni del browser utilizzato o dei relativi programmi informatici utilizzati per navigare le pagine che compongono il Sito.
  • Mediante modifica delle impostazioni nell’uso dei servizi di terze parti

Entrambe queste soluzioni potrebbero impedire all’utente di utilizzare o visualizzare parti del Sito.

Siti Web e servizi di terze parti

Il Sito potrebbe contenere collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy che può essere diverse da quella adottata da www.vincenzocaputo.com e che che quindi non risponde di questi siti.

Ultimo aggiornamento 8 marzo 2016

<Come disabilitare i cookie mediante configurazione del browser

Se desideri approfondire le modalità con cui il tuo browser memorizza i cookies durante la tua navigazione, ti invitiamo a seguire questi link sui siti dei rispettivi fornitori.

Mozilla Firefox https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie
Google Chrome https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
Internet Explorer http://windows.microsoft.com/it-it/windows-vista/block-or-allow-cookies
Safari 6/7 Mavericks https://support.apple.com/kb/Pstrong7191?viewlocale=it_IT&locale=it_IT
Safari 8 Yosemite https://support.apple.com/kb/Pstrong9214?viewlocale=it_IT&locale=it_IT
Safari su iPhone, iPad, o iPod touch https://support.apple.com/it-it/HT201265

Nel caso in cui il tuo browser non sia presente all'interno di questo elenco puoi richiedere maggiori informazioni inviando una email all'indirizzo info@nibirumail.com. Provvederemo a fornirti le informazioni necessarie per una navigazione anonima e sicura.

Questa pagina è stata generata ed è ospitata sul portale nibirumail.com - Il contenuto di questa pagina è stato generato 08 marzo 2016 attraverso il servizio Cookie Policy Generator. Il marchio Nibirumail e le aziende ad esso collegate non sono responsabili per informazioni erronee o non più aggiornate. Se desideri ricevere una versione aggiornata di questi contenuti contatta il proprietario di dalla pagina precedente.

OK

di Vincenzo Caputo

Auto-Moto

Come integrare un Tablet nella plancia di un Automobile

Data: 27 gennaio 2017

LE COSE DI CUI HAI BISOGNO PER QUESTO PROGETTO:


Premessa.
Premetto che non sono un esperto di CAR Audio e che questo articolo non vuol essere un tutorial, ma solo un riassunto di come ho fatto io le cose. Mi limiterò quindi a descrivere quello che ho fatto e a dare qualche indicazione su come ho risolto determinati problemi e superato gli intoppi. Per chi non si sentisse sufficientemente sicuro nel mettere la mani all'impianto elettrico della propria auto, consiglio di rivolgersi ad un professionista specializzato. A questo punto di solito è opportuno dire che non sono responsabile di qualunque danno possiate causare alla vosta auto bla, bla... ci siamo capiti! :D
 
Smontiamo la vecchia autoradio.
Dovete inziziare con lo smontare l'autoradio originale, il che potrebbe sembrare una cosa banale ma non lo è. Qui sono iniziati i miei primi problemi perchè ho interpellato l'amico dell'amico di mio cugino che ne capisce ed è venuto da me con delle chiavette non adatte danneggiandomi il sistema di aggancio dell'autoradio originale. Poco male, tanto avrei dovuto metterla da parte o regalarla, se non fosse che i gancetti si sono incastrati malamente non permettendo l'estrazione standard dell'autoradio. Ho dovuto smontare mezzo cruscotto per riuscire ad estrarla!
 
Adattiamo il mascherino doppio din al Tablet.
Qui ho poco da spiegarvi perchè dovrete lavorare un po' di fantasia. E con ogni probabilità avrete un mascherino diverso dal mio e un Tablet diverso dal mio, quindi qualunque indicazione vi dia sarebbe da personalizzare. Vi consiglio solo di dotarvi di strumenti adeguati. Io per esempio ho utilizzato un Multiutensile Dremel per effetuare gli appositi tagli sul mascherino al fine di creare la giusta sede per il tablet.
 
Colleghiamo connettore ISO.
A questo punto vi ritroverete con i connettori ISO che penzolano dal buco del vano autoradio. Collegate il cavo ISO femmina (quello della lista della spesa) per avere i fili già spellati e predisposti per i collegamenti. Potrete notare che ogni cavetto riporta una scritta in piccolo lungo la guaina isolante. La scritta riporta la funzione del cavo e quindi troverete per esempio +left ant (che sarebbe il positivo del cavo dell'altoparlante anteriore sinistro), -left ant (che sarebbe il negativo del cavo dell'altoparlante anteriore sinistro), +right ant (che sarebbe il positivo del cavo dell'altoparlante anteriore destro) e così via su ogni cavo vi è indicata la specifica funzione. Tra i vari cavi troverete quelli dell'alimentazione 12v (di solito il rosso e il nero). Verificate con un tester se sono cavi che vengono alimentati solo a quadro acceso o anche a quadro spento e regolatevi di conseguenza in base a come volete che funzioni il sistema. A questo punto facciamo una piccola precisazione: i cavi di alimentazione di cui stiamo parlando servivano in precedenza per alimentare la vecchia autoradio e quindi erano tarati per sopportare un certo carico di corrente. Se, come me, volete utilizzare un amplificatore di modesta potenza potete utilizzare questa alimentazione perchè probabilmente non andrete ad assorbire più di quello che assorbiva la vecchia autoradio. Se invece volete utilizzare un grosso amplificatore dovrete modificare il sistema di alimentazione con cavi di sezione adeguata. E qui vado oltre il mio campo di competenza quindi fatevi consigliare da un esperto. In ogni caso chi è più esperto di me, mi ha consigliato di verificare che i cavi di alimentazione non scaldino con il sistema in funzione. Il surriscaldamento sta ad indicare che stanno lavorando con un assorbimento superiore alla loro capacità.
Una volta che abbiamo predisposto i cavi di alimentazione possiamo collagarvi l'amplificatore e l'adattatore accendisigari, ma a monte ci conviene inserire un filtro antidisturbo. Nel mio caso infatti si sentiva il ronzio dell'alternatore negli altoparlanti. Con detto filtro il rumore è sparito.
 
Colleghiamo l'alimentazione all'amplificatore e all'accendisigari.
La prima cosa che ho fatto in questa fase è far passare il positivo dal pulsante interruttore per avere un comando esterno che mi permettesse di disalimentare tutto. Quindi tutti i collegamenti di cui parlerò in seguito sono a valle di tale interruttore.
Il mio amplificatore aveva in dotazione in alimentatore da 220v, quindi ho dovuto tagliare il cavo a metà, spellare i due fili e collegarli con il nastro isolante alla 12v della macchina. In questa fase fate attenzione al positivo e negativo che non sempre sono evidenti sugli alimentatori in dotazione. Usate un tester se avete dei dubbi. L'accendisigari invece mi è già arrivato predisposto per un collegamento facilitato. Inserite l'adattatore USB per accendisigari nella presa accendisigari e collegatevi il tablet e il ricevitore Bluetooth. Anche il ricevitore bluetooth mi ha dato problemi di ronzii... anche in questo caso è necessario frapporre un filtro antirumore tra la presa usb e lo spinotto che alimenta il ricevitore.
 
Colleghiamo gli altoparlanti.
Individuate i cavi degli altoparlanti, come vi ho spiegato in precedenza, ed inseriteli negli appositi morseti dietro l'amplificatore.
 
Rimontiamo il mascherino con il Tablet
Bloccate bene tutti i componenti nel vano autoradio fascettandoli ove possibile per evitare che possano "ballare" all'interno durante la marcia del veicolo. Richiudete il mascherino con il tablete godetevi il vostro lavoro.
 
 
 
 
 
Produrre e aggiornare contenuti su vincenzocaputo.com richiede molto tempo e lavoro. Se il contenuto che hai appena letto è di tuo gradimento e vuoi supportarmi, clicca uno dei link qui sotto per fare una donazione.

android
tasker
Auto

Seguimi su Youtube

Seguimi su Youtube

Seguimi su Youtube

Seguimi su Telegram

Seguimi su Youtube

Seguimi via RSS

Consigliati da noi
Categorie
Domotica
122 articoli
Info
16 articoli
L'angolo dei lettori
15 articoli
Auto-Moto
13 articoli
Audio-Video
12 articoli
Promo
9 articoli
Post piu letti
Funzionamento Relè eMylo come deviatore
Riprogrammare Sonoff Smart Switch Basic con Firmware Tasmota
Come integrare Sonoff switch in Home Assistant tramite IFTTT
Autoradio Android ATOTO A61721P - La Prova
Comandiamo un Relè RF eMylo tramite Broadlink RM PRO

Supportami