ATOTO S8 Ultra S8G2A78U - le mie impressioni dopo 2 settimane

ATOTO S8 Ultra S8G2A78U - le mie impressioni dopo 2 settimane

di Vincenzo Caputo

21 Agosto 2020

Auto-Moto

Vincenzo Caputo

Come promesso rieccoci per un approfondimento sull'autoradio Atoto S8 Ultra.

A differenza di altre recensioni, mi sono preso tutto il tempo per provare bene il dispositivo, vista anche la complessità dello stesso, prima di esprimermi in giudizi sulla bontà del prodotto.

In realtà già nel precedente articolo mi ero sbilanciato nel titolo con un "...l'autoradio Android definitiva!" anche se quell'articolo era poco più di un primo contatto con l'Atoto S8 Ultra.

In realtà dalla scheda tecnica e dal primo contatto avevo subito intuito di trovarmi di fronte ad un dispositivo di fascia alta che veramente non avrebbe potuto deludere le aspettative.

Per chi si fosse perso il primo articolo vi lascio qui di seguito il link:

Recensione ATOTO S8 Ultra S8G2A78U - l'autoradio Android definitiva!

Riassumo qui di seguito anche i link per gli acquisti Amazon con il codice sconto ancora valido:

https://amzn.to/2DkjoFt

Codice Sconto: ATOTOCS3 valido fino al 01/10/2020

  • Retrocamera Atoto AC-HD03

https://amzn.to/3giCtX6 

  • Dashcam ATOTO AC-44P2

https://amzn.to/2DlovVJ

Ho avuto dunque del tempo per prendere confidenza con l'Atoto S8 Ultra, circa due settimane, che non sono tantissime ma mi hanno dato modo di approfondire un po' tutti i tipi di utilizzo e sopratutto di saggiare affidabilità e prestazioni.

Sistema operativo

l'Atoto S8 Ultra viene fornito con Android 8.1 Oreo.

In realtà siamo di fronte ad una personalizzazione del sistema operativo di Google.

Il lavoro fatto da Atoto è ottimo viste le eccellenti prestazioni che ho riscontrato e non fanno rimpiangere il fatto di non avere l'ultima versione di Android disponibile.

Schermata Home di Android

Avere una versione ben ottimizzata su un autoradio è molto meglio che avere l'ultima versione a tutti i costi ed Atoto preferisce lavorare su versioni più stabili per le sue personalizzazioni.

Sinceramente la scelta è da me pienamente condivisa.

Prestazioni

La carta d'identità dell'Atoto S8 Ultra parla di: 

  • Chip SoC: CPU Intel Airmont X86 Architecture Spreadtrum SC9853i Octa-Core (fino a 1.872 GHz) avanzato processo di produzione a 14 nm
  • GPU: Mali-T820 MP2
  • RAM: 4GB
  • STORAGE: 64GB

Con il processore a 1.8GHz Octa-core 64-bit Intel con architettura Airmont, l'Atoto S8 Ultra (ma anche le versioni non Utra) offre buone prestazioni accoppiate ad un consumo estremamente ridotto.

Scheda Spreadtrum SC9853i

Parliamo di un processore non recentissimo progettato per dispositivi di fascia medio/bassa.

Realizzato con la tecnologia Intel’s a 14nm FinFET garantisce buone prestazioni nell'uso di tutti i giorni e fluidità nelle applicazioni.

In particolare non ho mai notato un impuntamento o un incertezza nell'interazione con l'autoradio.

Zero lag e fluidità di primo livello, devo dire che l'esperienza d'uso si avvicina molto a quella di un tablet di ultima generazione di fascia media. 

benchmark Spreadtrum SC9853i

Questo SoC si porta dietro la GPU Mali-T820 MP2 che muove discretamente l'interfaccia grafica dando anche la possibilità di usare qualche gioco 3D che non abbia grosse pretese.

Screen videogames
Screen videogames 2

I 4GB di RAM fanno il resto evitando le fastidiose attese nei caricamenti tipiche dei dispositivi con meno GB.

Connettività

Non manca veramente nulla lato connettività soprattutto troviamo la graditissima presenza dell'LTE con l'alloggiamento SIM nella parte posteriore dell'autoradio.

Porta SIM

Ho subito attivato una SIM dati da dedicare all'autoradio e questo ha aperto un mondo di possibilità d'uso facendo diventare la mia vecchia auto, un'automobile connessa.

Un esempio?

Potrete geo-localizzare la vostra auto con l'applicazione Trova il mio dispositivo di Google esattamente come fareste con qualsiasi Smartphone di cui conoscete l'account.

Se l'autoradio è accesa vi fornirà la posizione corrente, se è spenta l'app vi fornirà l'ultima rilevazione effettuata.

Geo-localizzazione dispositivo

Oppure sarà possibile tramite Tasker (che funziona perfettamente su Atoto S8) ricevere una notifica della messa in moto del nostro veicolo.

In ogni caso la comodità di mettere in moto e di avere l'autoradio già connessa è impareggiabile.

Vi ricordo, se ce ne fosse bisogno, che non è compreso alcun piano dati con l'acquisto dell'autoradio.

Le moderne autoradio vengono utilizzate spessissimo come navigatori satellitari, in questo caso la connettività via satellite è assicurata tramite compatibilità con sistema GPS e Glonass.

Schermata satelliti

I due sistemi lavorano insieme agganciando una quantità di satelliti veramente elevata e garantendo di conseguenza una elevatissima precisione.

Ho effettuato molte prove di navigazione con il preinstallato Google MAPS senza riscontrare alcuna incertezza.

Altra menzione particolare al merita il Dual Bluetooth che permette di collegare contemporaneamente il telefono per le chiamate in viva-voce ed altri accessori bluetooth come un gamepad o un OBD2 per la diagnosi dell'auto, ecc...

Ho testato per bene anche le chiamate vocali in viva voce che risultano forti e chiare in tutte le situazioni.

Preciso che ho installato anche il microfono supplementare in dotazione con l'autoradio.

Lato connettività cablata segnalo 4 porte USB di cui 3 per il trasferimento dati e una per la ricarica rapida dello smartophone Quick Charge 3.0.

Il mio One Plus 6 ha riconosciuto correttamente il collegamento ad un caricatore rapido.

Tramite le porta USB sarà possibile anche collegare  il proprio Smartphone Android o iPhone trasformando l'S8 Ultra in un CarPlay o Android Auto.

Probabilmente realizzerò una guida apposita per questa funzionalità.

Display

Il display ha alcuni punti di forza ma anche qualcosa di migliorabile.

Partiamo da quello che mi è piaciuto meno:

Il contrasto non l'ho trovato elevatissimo con dei neri che tendono più al grigio scuro che al nero.

La superfice del display poi non è per nulla oleofobica trattenendo tutte le ditate dovute al normale uso per le operazioni che richiedono il touch: vi ritroverete molto di frequente a dover passare una pezzolina per pulire il display.

Detto ciò passiamo agli aspetti positivi:

I colori sono brillanti e ben saturi e la definizione appare ottima così come l'angolo di visione.

Il Touch è preciso e non presenta nessuna incertezza nel recepire i comandi.

Il display è di tipo QLED, Atoto spiega che è un tipo di tecnologia LCD retroilluminata a LED a pellicola quantica che può migliorare notevolmente l'effetto del colore e può visualizzare una qualità dell'immagine molto chiara e vivida.

Sinceramente non sono riuscito a trovare ulteriori informazioni riguardo a questa tecnologia ma il solo sentire "pellicola quantica" fa veramente.... wow! :D :D :D

La risoluzione è di "soli" 1024x600 pixel, valore che va un po' in controtendenza rispetto alla moda di "infilare" il 4K anche su display da 5 pollici degli smartphone (del tutto inutile).

In realtà la definizione percepita è eccellente e i pixel sono praticamente indistinguibili: avrei giurato di trovarmi almeno di fronte ad un HD720.

Amplificatore/Audio

La parte audio è affidata ad un mix hardware software che ho trovato molto efficace.

Devo ammettere di non avere in auto dei diffusori di grande qualità, ma mi è sufficiente effettuare il raffronto con la vecchia autoradio (originale) per poter affermare che Atoto abbia fatto un ottimo lavoro.

Il sistema audio della mia auto è letteralmente rinato con un audio che definirei esuberante.

Parlavo di mix hardware software:

L'S8 Ultra integra un amplificatore Toshiba con uscita BTL Max 4x49 Watts e uscita RMS 4x29W.

Grazie ad un equalizzatore preinstallato sotto forma di app è possibile impostare parametri come il ritardo del segnale, aumento dei bassi, campo sonoro.

Preset 9 modalità EQ e 32 bande di frequenza regolabili (16 bande per la parte anteriore e 16 per la parte posteriore).

Equalizzatore

Multimedia e Sintonizzatore

Chi acquista un'autoradio come  l'Atoto S8 Ultra di certo non lo fa per ascoltare (solo) la radio FM, in realtà se non fosse al centro della plancia dell'auto io neanche la definirei autoradio, la stessa Atoto definisce il suo prodotto un Android In-Car Entertainment.

E' dunque d'obbligo sapere come si comporta con i più comuni servizi di streaming audio e video.

Ho testato con successo il funzionamento con Netflix, Amazon Prime video, Disney +, YouTube e Spotify

L'Atoto S8 Ultra si è comportata perfettamente con tutte le piattaforme citate tranne che con Netflix con il quale la riproduzione video risulta a bassa risoluzione.

Probabilmente siamo di fronte ad un limite simile a quello che si riscontra sui TVbox Android non certificati: Netflix taglia la qualità massima tu tali dispositivi.

Parliamo ora del sintonizzatore Radio FM che è risultato eccellente al livello di stabilità del segnale e completissimo a livello di funzionalità. 

E' presente la funzione RDS/RBDS (il nome della stazione radio verrà visualizzato se disponibile).

Sintonizzatore RDS

Il DAB/DAB+ non è integrato in questo dispositivo, che ne conserva comunque la compatibilità tramite accessori esterni.

Questo per quanto riguarda il sottoscritto (ma è solo la mia personalissima visione) è un peccato veniale.

Io nel 2020, ma già da un po' di anni a questa parte, userei il DAB in auto esattamente quanto il uso il Digitale terrestre a casa, ovvero per niente.

Con questo non voglio in alcun modo giustificare l'assenza del sintonizzatore audio digitale e lo dico perché nella scorsa pubblicazione ci sono stati alcuni commenti in tal senso.

Solo che al giorno d'oggi ritengo che la fruizione dei contenuti multimediali su dispositivi del genere passi in ogni caso attraverso la connettività dati, attraverso lo streaming, attraverso l'on-demand.

Detto ciò, ognuno sarà libero di scegliere se preferire altri dispositivi che integrino il DAB, invece che questo.

Funzioni Avanzate

Un funzionalità interessante che Atoto ha integrato nell'S8 Ultra è quelli di poter dare alcuni comandi tramite movimenti della mani effettuati in prossimità di un sensore.

Per esempio passando la mano dal basso verso l'alto potremo alzare il volume, o abbassarlo facendo il gesto opposto.

Passando la mano da sinistra verso destra potremo cambiare traccia audio, ecc...

Schema di funzionamento gesti

Attualmente, ci sono 24 opzioni che possono essere programmate/assegnate per essere controllate da 9 gesti.

Schermata per personalizzazione gesti

Ho usato per un po' questa funzione che sicuramente ha bisogno di qualche giorno/settimana di pratica per poter essere apprezzata al meglio.

Dopo ho finito per disattivarla perché a volte capitava di attivare qualche funzione indesiderata anche durante le normali manovre di guida.

Probabilmente il posizionamento del sensore sul lato passeggero avrebbe evitato inconvenienti di questo tipo, ma nello stesso tempo sarebbe stato po' meno a portata di mano.

Conclusioni

Chi ha letto il precedente articolo probabilmente si ricorda la domanda che mi sono fatto quando ho avuto il primo contatto con l'Atoto S8 Ultra:

"sarà in grado di sostituire il Tablet che uso nella mia auto?"

Dopo due settimane di prove devo dire che la risposta e decisamente (e direi anche finalmente) un netto SI.

Ho finalmente in auto un sistema Android che risponde come il mio smartphone, che non mi costringe a secondi di attesa nei caricamenti delle app, che non lagga ad ogni cambio di schermata, che non richiede 2 o 3 tap prima di prendere un comando.

Tutto risulta veloce, fluido e fruibile come siamo abituati sui moderni smartphone anche di fascia bassa.

Certo stiamo parlando di un prodotto che costa quanto uno smartphone di fascia media, ma rende una qualsiasi auto (anche non giovanissima) connessa ed al passo con le ultimissime tecnologie disponibili.

Non posso dunque che consigliare questo dispositivo a chi cerchi nella fascia alta del mercato un sistema Android da auto completo e performante.

Produrre e aggiornare contenuti su vincenzocaputo.com richiede molto tempo e lavoro. Se il contenuto che hai appena letto è di tuo gradimento e vuoi supportarmi, clicca uno dei link qui sotto per fare una donazione.

Vincenzo Caputo

Vincenzo Caputo

Nato a Matera, il 1° novembre 1977. Sono da sempre appassionato di tecnologia e ho un'esperienza lavorativa ventennale nel settore IT. Mi piace sperimentare e cercare sempre nuove soluzioni e soprattutto mi piace comunicare le mie esperienze agli altri.

Disqus loading...